Aperto il collegamento pedonale della Piazza San Giovanni con la Via Rapisardi

di redazione

Fruibile l’area a verde intitolata a mons. Tidona

Nel corso di breve e semplice cerimonia il sindaco Federico Piccitto ha inaugurato l’area a verde, intitolata al compianto mons. Tidona, retrostante al Palazzo INA. E’ stata anche l’occasione per l’apertura del passaggio pedonale che collega la Piazza San Giovanni con la Via Mario Rapisardi, collegamento reso possibile dopo accordi con i privati che hanno permesso l’eliminazione di un muro di separazione fra le due aree e il passaggio pubblico, secondo termini che, al momento non sono stati resi noti.
Il progetto era atteso da anni, negli ultimi mesi l’amministrazione Piccitto ha inteso stringere i tempi e concretizzare la realizzazione dell’area a verde, completa di arredi e giochi per i bimbi, unitamente a sbloccare l’iter per il collegamento pedonale accennato.
La piccola oasi di verde, in pieno centro, costituirà, di certo, un elemento per attirare ancora più gente nel cuore della città.
All’inaugurazione erano presenti gli assessori Stefania Campo, Salvatore Corallo e il vicesindaco Massimo Iannucci, e i consiglieri Zaara Federico e Antonio Tringali.
Quest’ultimo, attraverso la sua pagina facebook, lancia una proposta per migliorare sia la sicurezza sia la gestione del verde del sito stesso: “L’invito che rivolgo all’amministrazione – specifica Tringali – è quello di acquistare un gazebo prefabbricato per la creazione di un chiosco all’interno dell’area, la cui gestione potrebbe essere individuata attraverso una manifestazione d’interesse. Oltre ad offrire un servizio importante per i fruitori del sito, il gestore del chiosco non solo garantirebbe, attraverso la sua presenza, una sorta di controllo dell’area stessa, ma potrebbe anche curare il verde, assicurandone così il decoro costante. Non si tratta – conclude Tringali – che di un piccolo accorgimento che però, si capisce bene, apporterebbe significativi benefici, in un’area, quella di Piazza San Giovanni e più in generale dell’intero quadrilatero che comprende anche Via Roma e via Mariannina Coffa, che è sempre più frequentata e viva, così come non accadeva ormai da diversi anni”.
Come sempre innovative le proposte del consigliere Tringali, ci permettiamo solamente eccepire delle riserve in merito all’installazione di un gazebo che dovrebbe essere sottoposto all’approvazione della commissione centri storici e potrebbe costituire precedente per successive richieste di autorizzazioni per i tanto agognati dehors che rischierebbero di stravolgere l’aspetto della piazza.
Al riguardo ci sembra opportuno segnalare anche che l’apertura alla fruizione del nuovo sito può costituire occasione di rilancio per gli esercizi pubblici della zona che, notoriamente hanno sofferto periodi di scarsa affluenza di pubblico, per cui ci sembra poco opportuno che, proprio quando si può sperare in un rilancio dell’attività, si vadano ad incentivare altre attività concorrenziali che rischierebbero di vanificare gli sforzi di tutti.
 

Ultimi Articoli