Domenica, in casa, confronto salvezza per il Ragusa Calcio

Un primo obiettivo il Ragusa Calcio lo ha raggiunto, con la vittoria nell’ultima di campionato, contro la Vibonese, per 3-0, la squadra di Raciti si è assicurata la disputa fra ele mura amiche dello spareggio salvezza.
Una iniezione di fiducia per la squadra che l’allenatore difende ad onta delle critiche scaturite per le prestazioni non soddisfacenti della seconda parte del campionato, aggravata da scelte discutibili della dirigenza, come quella del cambio allenatore che non ha prodotto i risultati sperati, tanto da obbligare ad una precipitosa marcia indietro.
Per Raciti una squadra che ha lottato, che si è impegnata, sottintendendo e non celando le difficoltà di un campionato difficile, affrontato da neopromossa, forse senza sforzi eccessivi, diciamo noi, per dotare la rosa di elementi indiscutibili di categoria.
In ogni caso, il Presidente e tutta la dirigenza meritano un ringraziamento da parte di tutti, anche di quella porzione di città che gode dei successi sportivi senza nulla dare ed è pronta alla critica per ogni minimo insuccesso.
E determinante dovrà essere il ruolo degli sportivi veri che dovranno affiancare i tifosi del Ragusa Calcio per sostenerli nell’ultimo importante appuntamento.
Lo scontro sarà fra Ragusa e Paternò, il Ragusa Calcio gode, per i meccanismi del regolamento, il vantaggio di poter giocare in casa e di avere a disposizione due risultati su tre, la vittoria e anche il pareggio consentiranno agli azzurri la permanenza in serie D.

Ultimi Articoli