On.le Lorefice: “Oltre 100 milioni di euro dal governo per la scuola digitale”

“La digitalizzazione è uno dei punti di forza su cui il nostro governo intende investire per rilanciare il sistema scolastico dopo la pandemia.
A tal fine sono stati stanziati oltre 100 milioni di euro per la scuola digitale, per investimenti mirati alla creazione di spazi laboratoriali, acquisto di strumenti per le STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), e ancora per il potenziamento delle competenze digitali di studentesse e studenti attraverso l’uso di metodologie didattiche innovative e per la formazione del personale scolastico.”
È quanto annuncia la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, Marialucia Lorefice, del Movimento 5 Stelle, che aggiunge:
“Invito le istituzioni scolastiche della nostra provincia a partecipare alle future procedure di evidenza pubblica che verranno bandite dal Ministero per l’utilizzo di tali fondi. È un’occasione irrinunciabile per innovare i percorsi didattici dei nostri studenti mettendoli al passo con gli altri paesi europei.
Nel dettaglio – specifica Lorefice – sono stati stanziati ben 51.700.000 euro finalizzati alla creazione di Spazi laboratoriali e strumenti digitali per le STEM. A questi si aggiungono 8.184.000 euro per potenziare le azioni per l’innovazione didattica e digitale nelle scuole, attraverso il coinvolgimento degli animatori digital.
4.189.056 euro saranno finalizzati al potenziamento delle competenze digitali degli studenti attraverso scenari e metodologie didattiche innovative, promossi anche da reti di scuole con particolare riferimento alla didattica digitale e alle STEAM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica e Arti).
A queste risorse si aggiungono 1.500.000 euro per la quarta edizione del Premio nazionale scuola digitale, 10.000.000 di euro per la formazione sulle metodologie didattiche innovative, e 25.000.000 di euro di fondi PON per la formazione degli animatori digitali e del team per l’innovazione sulle tematiche dell’inclusione digitale, della cybersicurezza e della media education.
Dunque, una pioggia di risorse e un’occasione straordinaria da cogliere per le nostre scuole, cui scriverò personalmente, perché ritengo sia molto importante attuare le misure del Piano nazionale per la scuola digitale, nell’interesse dei nostri giovani.” Conclude Lorefice

Ultimi Articoli