Padua Rugby Ragusa in trasferta a Monopoli

a cura della redazione
Impegno per il secondo turno della Poule Promozione
Dopo due settimane di pausa, il palcoscenico era occupato dal Sei Nazioni, torna la Poule Promozione del campionato di serie C1 con il Padua Rugby Ragusa, impegnato sul sintetico di Monopoli, chiamato a confermare quanto di buono ha fatto vedere nell’incontro vincente con la Nissa di Caltanissetta.
German Greco, il coach dei ragusani: «Dopo una vittoria si lavora meglio. Purtroppo la lunga pausa ci sta penalizzando perché così si rischia di perdere il ritmo gara. Probabilmente le squadre che hanno una rosa ristretta ne sono contente, perché in questo modo hanno potuto recuperare gli acciaccati. Io invece avrei preferito giocare subito».
Invece ha dovuto aspettare tre settimane e adesso, finalmente, la sua squadra si troverà di fronte i biancoverdi del Monopoli, una società alla prima esperienza nei play off per la promozione in serie B, e che nel primo turno ha perso di misura con gli Arechi di Salerno («Ce la siamo giocata fino alla fine. Non mi aspettavo che i miei ragazzi fossero capaci di tanto») e che domenica spera di cancellare lo zero dalla propria classifica.
Ma che squadra è quella delle “piovre” monopolitane? Ce lo spiega il coach dei pugliesi, Gennaro Alò.
«L’Amatori Monopoli è nata nel 2003 sulle ceneri della vecchia società, quando questa aveva raggiunto il culmine della sua parabola sportiva. Al momento, oltre al sottoscritto, ci sono altri due allenatori: Alessandro Longo, che cura la preparazione atletica, e Antonio Lapertosa, che allena la mischia.
La nostra è una squadra abbastanza giovane, che ha il suo punto di forza nella mischia e una linea di trequarti abbastanza veloce».
Negli anni scorsi i biancoverdi avevano disputato campionati piuttosto anonimi, nonostante a guidarli ci fossero tecnici del calibro di Silvio Spampinato e Alberto Follo. In questa stagione, grazie anche al loro fiorente vivaio («L’anno scorso la nostra Under18 ha vinto il campionato e quest’anno abbiamo in testa sia la 18 che la 16»), sono stati protagonisti di un exploit inaspettato.
«Non eravamo tra le favorite, non ci aspettavamo di vincere il campionato. È la prima volta che riusciamo a raggiungere questi livelli e pertanto vivremo alla giornata. Naturalmente giocheremo sempre per vincere, e magari centrare la promozione in B, ma ci prenderemo quello che arriva. Le sconfitte non saranno un dramma».
Un altro che non ne farebbe un dramma se a Monopoli dovesse arrivare una sconfitta è il coach biancaazzurro: «Giochiamo sempre per vincere. Non conosco giocatori che scendono in campo per perdere. Anche giocando contro gli All Blacks si prova sempre a vincere. Abbiamo le carte in regola per disputare una buona partita e tornare a Ragusa con una vittoria, ma un’eventuale sconfitta non pregiudicherebbe nulla.
Il campionato è ancora lungo e i primi conti li potremo fare solo al giro di boa. Al momento concentriamoci sul gioco, divertendoci. Se tutti i palloni li giochiamo al 100%, i risultati arriveranno. Il rugby è un gioco logico: la squadra più forte vince, il risultato è una conseguenza delle statistiche».
Dunque due squadre che proveranno a vincere, ma che non si abbatterebbero in caso di sconfitta.
Che cosa temono i due coach della squadra avversaria?
Alò: «Certamente la loro esperienza. Vengono dalla B e sono abituati a questi ritmi e a queste pressioni».
Greco: «So che hanno una buona mischia, e quindi dovremo giocare cercando di neutralizzarli in quel fondamentale».
Monopoli-Padua si giocherà al Tommaso Carrieri con fischio d’inizio alle ore 12:00.
L’incontro sarà diretto dal leccese Stefano Frontini e sarà trasmesso in diretta streaming sui siti Ragusarugby.it e Rugbyterzotempo.net
Meno Occhipinti

Ultimi Articoli