Presentati i piani di viabilità per Ibla e Marina di Ragusa

Due anni passati a farneticare, inutilmente, su Piani di mobilità sostenibile e Piano Urbano del traffico, dopo mesi di estenuanti contatti con i residenti e con gli operatori commerciali, l’assessore Ciccio Barone presenta in conferenza stampa, con il Sindaco Cassì e gli assessori Eugenia Spata e Gianni Giuffrida i paini di viabilità per Ibla e Marina di Ragusa.
Presenti all’incontro con la stampa i consiglieri comunali Turi Cilia, Cettina Raniolo, Corrada Iacono e Carmelo Anzaldo che lo hanno collaborato nella difficile messa a punto di piani che, pur avvalendosi delle competenze tecniche degli uomini del Comando della Polizia Urbana, con in testa il Comandante Puglisi e il capitano Ravallese, restano sempre piani sperimentali che attendono conferme sul campo.
Notevole il ritardo con il quale l’amministrazione definisce questi piani di viabilità, indispensabili, per i flussi di visitatori che affollano, ormai quasi in tutti i periodi dell’anno, il quartiere barocco e la frazione marinara.
Non ci sono ancora soluzioni definitive, l’amministrazione non riesce a imporre, per eccessiva moderazione, la chiusura al traffico esterno, l’unica soluzione che può assicurare vivibilità in entrambi i siti, né, come nel caso di Ibla, le associazioni di residenti e di operatori turistici, che pure erano presenti all’incontro con la stampa, riescono a proporre soluzioni utili e funzionali e definitive.
Resta il merito per Cassì e questa squadra di maggioranza di aver affrontato le problematiche, nel contesto di un dopo emergenza che ha reso più difficoltoso l’iter progettuale delle soluzioni proposte.

Il Sindaco ha esternato la sua sorpresa per l’improvviso avvio positivo di una stagione che si presentava con diverse aspettative negative.
L’emergenza Covid ha vanificato molte idee su viabilità, parcheggi di scambio e navette, anche se le ultime normative che hanno allentato i vincoli del distanziamento sui mezzi pubblici inducono a ripensare strategie che si erano dovute abbandonare.
Cassì ha voluto sottolineare la grande attenzione che si è voluta dedicare, innanzitutto, ai residenti e ha auspicato la benevola comprensione degli stessi, e dei cittadini in genere, per misure che potranno incidere su stili e abitudini di vita consolidati da anni.

L’assessore Barone ha giudicato il momento epocale, soprattutto per la grande condivisione riscontrata e ha esaltato il lavoro del consigliere Cilia, che di Ibla è residente, nel rafforzare l’unità di intenti fra tutti gli attori interessati.

In sintesi, su Ibla, la circonvallazione sarà a senso unico, verso il quartiere barocco, con il recupero di circa 150 stalli di sosta che contribuiscono a lenire il bisogno di spazi di parcheggio per i visitatori.
ZTL che si traduce in ingressi limitati a residenti e autorizzati, sabato e festivi dall’ingresso della Chiesa del SS Trovato, e dall’ingresso che da via Conte Cabrera porta a piazza Duomo e al Distretto.
Regolato il flusso dei bus turistici, con senso di marcia invertito, da via Risorgimento attraverso via Ottaviano, in direzione della SS 194.
L’assessore Barone ha sottolineato gli imminenti lavori per il parcheggio di San Paolo e l’attesa per le autorizzazioni da Palermo per il parcheggio pluripiano sottostante la villa di Ibla, quest’ultima ritenuta da tutti la soluzione unica per risolvere i problemi di parcheggio di Ibla.

Per Marina di Ragusa un corposo programma di interventi, che prevede l’istituzione di 5 ZTL, che saranno attivate dalle ore 20 alle ore 3 il sabato, e fino alle ore 2 la domenica, dall’11 luglio al 9 agosto e dal 17 agosto al 6 settembre, mentre la ZTL sarà attiva tutti i giorni dal 10 agosto al 16 agosto.
Le zone ZTL saranno quelle del Porto, di piazza Dica degli Abruzzi, della zona Chiesa Santa Maria di Portosalvo, di piazzale Padre Pio/piazza Malta e di via Tindari/via Augusta.

L’assessore Giuffrida ha poi annunciato l’imminente avvio del tratto sperimentale di pista ciclabile prolungata fino a Casuzze, di concerto con l’amministrazione comunale di Santa Croce Camerina, comunicando che nel tratto da via Bisani a Casuzze sarà istituito il senso unico da Casuzze.,
L’assessore ha anche preannunciato che sono allo studio ipotesi di allargamento della pista ciclabile, nel tratto dal porto a Punta di Mola, mentre è in itinere la progettazione, nell’ambito di Agenda Urbana, di un tratto di pista ciclabile che dovrebbe arrivare da Marina fino alla foce del fiume Irminio.

L’assessore alle frazioni, Eugenia Spata ha voluto sottolineare il lavoro svolto in questi difficili mesi di post emergenza per Marina di Ragusa e per la parte restante del territorio costiero comunale.
Evidenziando le attenzioni rivolte a Marina come maggiore centro di attrazione per turisti e visitatori, ha tenuto a rilevare come uno sguardo particolare è stato rivolto alle esigenze di residenti e villeggianti, anticipando che a breve sarà in grado di relazionare sugli interventi che sono stati definiti per Punta Braccetto e per gli insediamenti residenziali limitrofi.

Ultimi Articoli