Presentati i progetti del Bilancio partecipativo 2018

L’assessore al bilancio e sviluppo di comunità, Giovanni Iacono, ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, dopo una breve introduzione sul tema della stessa da parte del sindaco Peppe Cassì, i progetti del bilancio partecipativo 2018 proposti da singoli cittadini ed associazioni che saranno finanziati dal Comune.
Le idee progettuali sono state valutate da una commissione composta da dirigenti e tecnici comunali che le hanno accolte sulla base di criteri stabiliti dall’art. 4 del nuovo regolamento comunale sul bilancio partecipativo.
Le proposte pervenute, sulla base di un apposito avviso pubblico, dovevano riguardare esclusivamente le seguenti aree tematiche: Ambiente – ecologia e sanità, Lavori pubblici – sviluppo del centro storico, Sviluppo economico e turismo, Spazi ed aree verdi, Politiche giovanili, Attività sociali, scolastiche ed educative, culturali e sportive.
Questi in sintesi i progetti presentati nel corso della conferenza stampa, alla quale sono intervenuti anche il vicesindaco Giovanna Licitra ed i dirigenti comunali Giuseppe Sulsenti (Settore Pianificazione e risorse finanziarie), Michele Scarpulla (Settore lavori pubblici), Santi Distefano (Settore sviluppo economico e cultura).

1) Soggetto presentatore: Ambrosio Bruno
Oggetto proposta: Stage – laboratori didattici di disegno geometrico e tecniche della rappresentazione applicati al restauro della pietra ed al decoro urbano.
Costi richiesti progetto € 6.000,00

2) Soggetto presentatore: Ente Nazionale Sordi – sezione di Ragusa
Oggetto proposta: Primo workshop sul turismo accessibile negli iblei (Accessibilità intesa come assenza di barriere architettoniche, culturali e sensoriali).
Costi richiesti progetto € 5.000,00;

3)Soggetto presentatore: Centro Commerciale Naturale Antica Ibla
Oggetto proposta: Creazione Piano strategico del turismo che indirizzi vari operatori, associazioni, consorzi verso una chiara e definitiva strategia unica di sviluppo turistico.
Costi richiesti progetto 35.000,00;

4) Soggetto presentatore Ciro Salinitro
Oggetto proposta: Migliorare la conoscenza e fruizione del Portale di San Giorgio attraverso la realizzazione davanti al sito di un totem informativo multilingue
Costi richiesti progetto: € 5.000,00

5)Soggetto presentatore: Brunetta Fornaro
Oggetto proposta: Sculture mangia plastica come punti di riciclo per raccogliere i rifiuti di plastica
Costi richiesti progetto € 2.000,00

6) Soggetto presentatore: Carmela Nicita
Oggetto proposta: Creazione percorso benessere sulla la Vallata Santa Domenica con la possibilità di fare esercizi fisici adatti a tutti (realizzazione di pannelli illustrati con gli esercizi da fare)
Costi richiesti progetto: € 5.000,00;
7) Soggetto presentatore: Associazione culturale “Creazione giovane”
Oggetto proposta: “Business English” – studio della lingua inglese rivolto ai commercianti di Ragusa ed ai dipendenti
Costi richiesti progetto: € 3.000,00

8) Soggetto proponente: Associazione culturale Genius
Oggetto proposta: Lezioni e seminari dedicati agli alunni delle scuole medie inferiori e superiori sul tema della musica classica
Costi richiesti progetto: 3.000,00

9)Soggetto proponente Deaiblea
Oggetto proposta: Diffusione apicultura urbana per promuovere la tutela sociale ed ambientale del territorio.
Costi richiesti progetto: € 6.760,00.

Sarà adesso cura dei dirigenti dei diversi settori, ciascuno per le proprie competenze, avviare l’iter necessario affinché le proposte progettuali siano concretizzate sulla scorta del punteggio conseguito in sede di valutazione e sulla scorta delle somme da assegnare entro i limiti dello stanziamento complessivo per l’anno 2018 pari ad € 52.828,28.

Questa la nota dell’Ufficio stampa del Comune sulla conferenza stampa. Come si può rilevare i costi totali richiesti dal progetto assommano a 70.760 euro, mentre lo stanziamento complessivo è di euro 52.828.
Non sono ampiamente specificati metodi di selezione e di assegnazione delle somme disponibili.
Se ne saprà di più dopo che sarà stato avviato l’iter amministrativo per ogni progetto che dovrà trovare conferma sulla base delle somme disponibili.
Da un primo esame, i progetti sembrano tutti degni di molta attenzione, alcuni di essi meriterebbero totale accoglimento sulla carta, in ordine alle somme richieste.
Andranno verificate le valutazioni fatte sulle proposte pervenute, sarà interessante avere contezza dei progetti, della loro consistenza, in particolare per quello riguardante la ‘Creazione Piano strategico del turismo che indirizzi vari operatori, associazioni, consorzi verso una chiara e definitiva strategia unica di sviluppo turistico’ che per la materia trattata e per la consistenza del costo del progetto sarà quello da seguire maggiormente, soprattutto in ordine ai riscontri che, in tema di turismo sono sempre quanto mai carenti.

Ultimi Articoli