Straordinario evento culturale in programma a Ragusa

È già quasi del tutto allestita la mostra di opere varie realizzate tra gli anni 50 e 80 del secolo scorso da artisti, forse considerati minori, ma di altissimo livello artistico e culturale, che si terrà a Ragusa presso la sala borse della Camera di Commercio, in via Natalelli, per tutto il mese di ottobre prossimo.
La realizzazione di una mostra di pittura e scultura del periodo citato, che è curata dal noto pittore ragusano Armando Sparacino, rappresenta un’occasione culturale unica e nuova nel suo genere.
Infatti, molti di questi artisti, considerati ingiustamente “minori”, hanno operato a fianco, e contemporaneamente, a quelli ritenuti ‘’maggiori’’, e, sebbene altrettanto talentuosi, per vari motivi, non hanno raggiunto la notorietà meritata.
Per loro si è ripetuto il fenomeno che coinvolse alla fine dell’800 gli impressionisti francesi, in vita emarginati e non considerati, allontanati dal mondo artistico, ai quali solo successivamente è stata loro riconosciuto la giusta onorificenza ed il reale valore nel panorama dell’arte di quel periodo
Grazie dunque alla capacità artistica e alle sue conoscenze, Armando Sparacino, che ha soggiornato per lunghi periodi a Milano, ha avuto modo di operare a stretto contatto con molti degli artisti del tempo, provenienti da tutte le regioni d’Italia e dall’Europa.
Negli anni ha messo insieme una cospicua collezione di dipinti e sculture di autori conosciuti personalmente o indirettamente e corredata dalle informazioni biografiche e artistiche.
Nella mostra che sarà inaugurata il 1°ottobre potranno essere ammirate oltre 100 opere di maestri come Filippo Maggiore, Ernesto Tavernari, Gustavo Boldrini, Gianrodolfo D’Accardi, Bruno de Cerce, Daniele Fontana, Lia Crippa, Raffaele Latuada, Ferdinando Chevrier, Felice Fiorini, Franco Sabatelli e tanti altri.
La realizzazione di un tale evento culturale, che si svolge con la collaborazione dell’Accademia internazionale Amici della Sapienza di Messina e della ProLoco di Ragusa, si propone di far conoscere al pubblico l’importanza storico-culturale di pittori e scultori che hanno avuto un proprio ruolo nell’evoluzione artistica del ‘900

ALCUNI ARTISTI PRESENTI ALLA MOSTRA.

CARLO BRENNA è artista milanese, pittore e scultore di espressione metafisico surreale. Nato a Milano nel 1935
Terminati gli studi si è dedicato completamente al mondo dell’arte, utilizzando prevalentemente la tecnica dell’affresco per dare forma al suo linguaggio pittorico. Dal 1970 dedica la sua opera all’affresco, appunto, ed alla scultura. Le sue opere sono esposte in numerose gallerie italiane ed europee.
L’artista, come lui stesso precisa, svolge una pittura di ricerca, ricerca del pensiero in particolare, giacché quando vede o pensa una persona, cerca, attraverso la mente, di ridurla in forma.
La particolare tecnica dell’affresco, la sua preferita, ha portato ad essere definito “un rinascimentale alla corte dei tempi nuovi “

PIETRO DELFITTO: n vero maestro di affreschi, un artista della pittura che ha riscosso entusiasmo e apprezzamento ogni qualvolta ha esposto i suoi gioielli.
Nato a Pavia nel 1933 e conosciuto anche come “il pittore del Po”, è sempre stato vicino alle nostre tradizioni sia religiose che civili, lo dimostrano i suoi stupendi affreschi nel Santuario di Nostra Signora. di Caravaggio che sovrasta Santa a Maria a Rapallo, si è dedicato anche nella realizzazione della nuova bandiera del Quartiere Casalino inaugurata nell’agosto del 1993. Uomo di profonda fede cristiana, sempre disposto al dialogo chiunque fosse il suo interlocutore.

Ultimi Articoli