Un pensiero della Consulta comunale giovanile per la Giornata della Memoria

La Consulta comunale giovanile in occasione della Giorno della Memoria che si celebra domani, mercoledì 27 gennaio, ha ritenuto opportuno scrivere una breve riflessione:

“Anche quest’anno pensiamo sia doveroso fermarsi per ricordare e riflettere sugli orrori dell’olocausto. Ricordare serve per non dimenticare le sofferenze e le atrocità perpetrate, per costruire oggi e nel futuro un fronte comune impegnato contro le violazioni dei diritti umani. Fare memoria è necessario per ribadire i diritti di libertà, di culto, di opinione, di pensiero.
Primo Levi, nel suo ‘Se questo è un uomo’ diceva : “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre.”

Ultimi Articoli