Utili suggerimenti dei giovani di Youpolis

Una piccola rivoluzione si prospetta per il traffico veicolare, a Ragusa,

durante la serata di venerdì 6 giugno, allorquando, per una inopinata coincidenza di eventi destinati ad attirare un pubblico numeroso, si dovranno fare i conti con una viabilità stravolta e, necessariamente, rallentata.

L’evento inaugurale della manifestazione ‘’A tutto volume’’, che si terrà in piazza Matteotti, e il concerto di Deborah Iurato, reduce dal successo televisivo nella trasmissione ‘’Amici’’ sono destinati ad un enorme successo di pubblico ma faranno registrare, inevitabilemte un blocco della circolazione, come solitamente avviene in occasione della chiusura al traffico di snodi nevralgici del centro storico.

Encomiabile, oltre che di sicuro gradimento, l’iniziativa dei giovani dell’Associazione Youpolis che hanno stilato una piccola serie di suggerimenti utili per districarsi fra strade chiuse, divieti di sosta e lunghi giri da fare per raggiungere alcune parti del centro, evitando ingorghi, intasamenti e problemi per il parcheggio.

Semplice non farsi cogliere ipreparati, utile essere furbi!

Appropriato il consiglio, preventivo, di utilizzare i mezzi pubblici, almeno negli orari di esercizio, e salutare il consiglio di una piacevole passeggiata, dai parcheggi di Tabuna e del Campo Petrulli, da cui si possono facilmente raggiungere le piazze di destinazione.

Naturalmente per chi abita in centro, o nelle zone adiacenti, inutile sottolineare l’opportunità di una passeggiata serale.

Per chi abita in zona centro si consiglia (chi può) di fare una passeggiata serale, augurandoci di godere di una bella serata quasi estiva.

Per chi non potrà fare a meno di utilizzare l’auto, consigliando di avere l’accortezza di sfruttare tutti i posti disponibili e non procedere con vetture semivuote, si auspica che si eviti di procedere in direzione e nel vicinanze delle zone interessate dagli eventi, al fine di ridurre gli inevitabili disagi.

E veniamo ai consigli diretti dei giovani di Youpolis:

1. Dirigersi direttamente su via Monsignor Rizzo, la sopraelevata che parte da via padre Anselmo per intenderci. Da questa arteria, si possono trovare diversi posteggi prima di convergere in Piazza del Popolo, ma anche nelle parallele di Viale Ten. Lena

2. Girare da via Mariannina Schininà per imboccare la parte superiore di Corso Italia e scendere verso il centro Storico. Consigliamo comunque di evitare il Corso Italia e di utilizzare altre vie parallele.

3. Posteggiare sul Ponte San Vito e le vie limitrofe, senza passare dal tratto chiuso “Piazza Libertà – Via Pennavaria”, utilizzando il tratto Via Risorgimento – Via Ing. Migliorisi – Via Boscarino – VIa Giovanni Meli;

4. Dirigersi, per chi vuole, verso i due parcheggi a pagamento seguendo determinati itinerari:

– Per il parcheggio di Piazza Poste girando da via EcceHomo o da via Armando Diaz per evitare di imbottigliarsi tutti in quel tratto di Corso Italia

– Per il parcheggio di Carmine Putie, o scendendo dal Corso Vittorio Veneto provenendo dal Ponte San Vito (utilizzando il percorso già indicato) o raggiunto dalla parte finale di Via Sant’Anna/Via Sortino Scribano per poter accedere dall’ingresso in via Carlo Alberto Dalla Chiesa. (In uscita dal parcheggio c’è qualche ghirigori da fare in quanto bisognerebbe passare da via Natalelli, passare davanti il tribunale per poi scendere ancora da Via sant’Anna. Dopo procedere per via Sammito e completare il tutto tra corso Vittorio Veneto e via Scuole: tutte arterie non proprio ad alta percorrenza ma che in questi casi si rivelano davvero utili)

5. Per chi non è intenzionato a pagare la sosta e vuole passarsi il piacere distare in macchina e farsi un bel giro ingorgato nel traffico, le zone di parcheggio sono sempre quelle: la zona della villa (Via Palermo), Via Carducci, Via Scalo Merci, tutto “Cozzo Corrao”, vie trasversali a Corso Italia (via Mario Leggio e affini).

Riocrdare che fino alle 20 sono in vigore le strisce blu.

Che dire, speriamo di essere utili con questi consigli, augurandovi, qualsiasi cosa scegliate, di passare una bella serata e evitiate di ammuffire nel traffico.Ripetiamo: SIATE FURBI! Buon divertimento!

Ultimi Articoli