A Ragusa, l’assessore regionale Messina per la presentazione del progetto Discovery

Puntata a Ragusa dell’assessore regionale al turismo, sport e spettacolo, Manlio Messina, per la presentazione del progetto Discovery.
Accolto nell’aula consiliare di Palazzo dell’Aquila dal sindaco Cassì e dall’assessore Ciccio Barone, Messina ha espresso i sensi del più profondo compiacimento per la possibilità di poter intervenire al lancio di una importante iniziativa, dedicata al turismo.
“L’assessore Barone – ha voluto sottolineare l’esponente del governo regionale – è una importante risorsa per il territorio, non sempre si trovano sindaci e assessori che hanno questa propensione al turismo, settore di grande importanza per l’economia siciliana.”
“Trovo in questo progetto che stiamo per lanciare i requisiti giusti per fare turismo e valorizzare il nostro grande patrimonio, fatto di arte, natura, ambiente e beni immateriali, servono le sinergie sul territorio per sfruttare le grandi potenzialità inesplorate e non sfruttate – ha continuato l’assessore Messina – nella nostra isola ci sono le condizioni, grazie anche agli operatori del settore, per uscire prima dalla crisi e potere determinare quelle condizioni per un rilancio dell’economia tutta.”
Promotori del progetto che, originariamente, era stato lanciato dall’assessore Barone, a Milano, nei mesi scorsi, in periodo prepandemico, anche gli assessori al ramo, presenti per l’occasione, del comune di Santa Croce Camerina, Filippo Frasca, di Scicli, Emilia Arrabito e di Comiso, Dante Di Trapani che hanno abbracciato con entusiasmo e piena condivisione il progetto di Ciccio Barone, progetto apprezzato e condiviso anche da Federalberghi, presente all’appuntamento con Rosario Dibennardo, dall’associazione Costa Iblea, dal CCN di Ibla e dall’ASCOM di Ragusa.
Importanti presenze quelle dei responsabili operativi della Virtu Ferries e della Tayaranjet, che hanno colto al volo l’opportunità di un coinvolgimento nell’iniziativa.
Non poteva non essere Ciccio Barone a illustrare sinteticamente il progetto che consiste, essenzialmente, in una notte gratis su tre per ogni pernottamento sul territorio coinvolto, nelle strutture convenzionate, con una serie di agevolazioni fornite dai comuni e dalle aziende interessate e con il supporto di una campagna promozionale di livello nazionale.
Ci sarà il transfer gratuito dal porto di Pozzallo e dall’aeroporto di Comiso, escursioni gratuite serali, a Ibla, il tutto dal 25 luglio al 30 dicembre, con la regia dei Comuni coinvolti.
Una occasione per promuovere il territorio, per sfruttare l’ondata di turismo siciliano, di prossimità, che ci apprestiamo ad accogliere, un grande e lungimirante progetto dell’assessore Barone che ha saputo scatenare l’entusiasmo di altri giovani colleghi assessori che lo affiancheranno nella regia di questa importante iniziativa.
Presentato anche un video promozionale e il portale DisoveryRagusa, che sarà operativo a giorni.
La presenza dell’assessore regionale ha consentito di inoltrare specifiche segnalazioni, come hanno fatto l’assessore di Scicli, Emilia Arrabito, che ha sollecitato interventi radicali per il sistema infrastrutturale locale, quello di Santa Croce Camerina, Filippo Frasca, che ha sollecitato l’attivazione di un piccolo sistema di mobilità alternativa, e quello di Comiso, Di Trapani, che ha voluto mettere a fuoco gli aspetti inerenti lo sviluppo economico del territorio, derivanti dall’opportuno sfruttamento di aeroporto e porto, che potrebbero consentire politiche di settore innovative e di ampio respiro come è questa prima iniziativa comune.
Come al solito, autorevole l’intervento del dott. Rosario Dibennardo, AD di Soaco, che ha espresso il plauso per la riuscita dell’iniziativa che ha visto, personalmente, nascere a Milano e che l’assessore Barone ha prontamente adattato alle esigenze del momento.
Nel corso dell’incontro, Dibennardo ha anche annunciato l’adesione al progetto della FIAVET, l’associazione delle agenzie di viaggio, una ulteriore conferma della valenza della strategia messa in atto.
“Serve ora – ha concluso Dibennardo – guardare con impegno al problema della continuità territoriale e, soprattutto, affidare in mani competenti progetti validi di mobilità alternativa all’interno del territorio.”
Significativo e determinate, in chiusura dell’incontro, l’intervento del rappresentante dell’associazione Costa Iblea, Cesare Sorbo, che, senza timori reverenziali e senza eccessive formalità, ha sentito di esprimere il pare di una larga parte degli operatori delle strutture di settore, e ricettive in particolare.
Sottolineando che l’iniziativa, per quanto riguarda la notte gratis, è sostenuta, interamente, dalle strutture aderenti, senza aiuto pubblico, la pagano gli imprenditori, Sorbo ha evidenziato la grave crisi di settore e ha voluto mettere in chiaro che nulla è arrivato al settore dei 70 milioni promessi ad aprile dall’assessore regionale, il quale si è giustificato con i ritardi della burocrazia, difendendo, comunque l’apparato regionale che con fondo perequativo per i Comuni e aiuti alle imprese ha cercato di venire incontro alle esigenze determinate dalla crisi, precisando, comunque, che l’attività dell’assessorato è di esclusiva promozione e non prevede interventi diretti di questo tipo.
Per la cronaca, presenti all’incontro i responsabili di Fratelli d’Italia di Ragusa, avv. Calvanese, e di Vittoria, avv. Sallemi, oltre, naturalmente, all’assessore Spata che faceva gli onori di casa assieme al Sindaco e al collega Barone.

Ultimi Articoli