Ambientalisti e giovani ravvivano l’asfittica primavera ragusana

In un contesto di limitata azione dell’amministrazione in ambito socioculturale e ambientale, spiccano due appuntamenti, nel fine settimana.

#RiattiviAmo, una giornata per tenere pulito l’ambiente

Domenica 21 aprile riprenderanno le attività di #RagusAttiva. La prima tappa, organizzata insieme a Plastic Free e in collaborazione con tante associazioni del territorio locale, sarà alla Diga di Santa Rosalia.
L’incontro è previsto alle 9.00 in prossimità del lago, all’ingresso della diga.
Prima di cominciare le operazioni di bonifica dell’area è previsto un momento di incontro e conoscenza nel corso del quale sarà spiegata l’attività che si andrà a svolgere.
Durante la raccolta si sarà accompagnati da un’ottima selezione musicale di Manuel di Gregorio.
Gli intervenuti potranno rimanere a pranzare. Infatti, è possibile trovare Triscele per il food e beverage e una Jam Session aperta a chiunque voglia partecipare.
L’organizzazione consiglia di premunirsi del seguente materiale necessario per operare in sicurezza e comodamente:
-abbigliamento comodo e che non sia eccessivamente elegante. Infatti, potrebbe essere danneggiato o sporcato;
-indossare preferibilmente degli scarponcini (es. da trekking);
-portare dei guanti da lavoro da utilizzare per la raccolta dei rifiuti (a chi dovesse esserne sprovvisto saranno forniti dall’organizzazione);
-portare una borraccia con dell’acqua e qualche snack per eventuali spuntini.
L’evento è aperto a tutti coloro che abbiano voglia di sporcarsi le mani e di vivere un giorno in compagnia.
Per qualsiasi dubbio si potrà contattare l’organizzatore Ragusattiva.

Spazi ai giovani, la festa! Il 20 e il 21 aprile la grande festa del progetto Spazi ai giovani

Il 20 e 21 aprile il Centro Commerciale Culturale Mimì Arezzo e le strade intorno saranno spazi culturali vivi grazie ad interventi di arte urbana, giochi, esplorazioni e proiezioni.
L’iniziativa ha preso il via un anno fa con le esplorazioni urbane nel centro storico di Ragusa superiore e proseguito con laboratori artistici, eventi culturali e una serie podcast. Grazie a questo percorso sono stati coinvolti i giovani e la comunità che vive il centro e attivati processi di partecipazione e produzione culturale negli spazi pubblici.
La rassegna si aprirà con una passeggiata per scoprire le installazioni artistiche realizzate dai partecipanti sui muri intorno a via Matteotti. Lungo le strade sono previsti angoli con giochi da tavolo mentre all’interno del Centro Commerciale Culturale sarà inaugurata la mostra “Spazi ai giovani” che racconta tutte le attività svolte e per la prima volta sarà proiettato il documentario “Ragusae. Voci e storie dal centro”, che raccoglie le storie, le prospettive e i punti di vista degli abitanti e della comunità che vive il centro storico.
Un’esplorazione urbana tra le Storie al centro, integrata con la raccolta di proposte e riflessioni sul centro in uno speaker’ corner. Le giornate si concluderanno con la musica di Sunny & Small Combo live e con la selezione di vinili di Fabrizio Rizzone. Previsto anche uno spazio dedicato ai libri; infatti, saranno allocati dei libri alla Rotonda Maria Occhipinti.
Tutte le iniziative in programma sono state ideate e realizzate dai giovani partecipanti al progetto in collaborazione con l’associazione L’Argent APS, Collettivo Ocra, associazione Generazione Zero e con il supporto del Comune di Ragusa.

Ultimi Articoli