Arriva il campionato per il Ragusa Calcio 1949

Superato il turno di Coppa, il Ragusa Calcio ha vinto anche la partita di ritorno, inncasa, contro il Santa Croce, prevalendo per 3-1, grazie alle reti di Miano, Passewe e del ragusanissimo Leggio.
E’ stato possibile ammirare sprazzi di bel gioco. Un’evoluzione tutto sommato positiva nel contesto di una preparazione atletica che, a causa dei problemi legati all’emergenza sanitaria, la comitiva azzurra è stata costretta a gestire con una certa precarietà. Bei fraseggi, tanta volontà di dialogare palla a terra e un attacco che, seppur spuntato, continua a fare male.

Il presidente Giacomo Puma ha visto una squadra volitiva, caparbia e determinata, che gioca sulle ali dell’entusiasmo. Significa anche i margini di crescita possono essere notevoli.
Ora, testa e concentrazione dovranno essere rivolti alla prima gara di campionato contro un avversario molto ostico.
L’Asd Ragusa Calcio 1949 punta dritto alla prima partita del campionato di Eccellenza, girone B, domenica, stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio, ore 15,30, purtroppo ancora a porte chiuse, con lo Jonica.
Ma, soprattutto, punta a un campionato che possa essere d’avanguardia e che, soprattutto, consenta di gettare le basi per un futuro ancora più luminoso, senza incertezze di sorta.
Il Ragusa esordirà in campionato, tra le mura amiche, contro un avversario che è stato ripescato in Eccellenza dal campionato di Promozione.
“Avversario che conosciamo quanto basta – sottolinea Raciti – per sapere che potrà metterci il bastone tra le ruote anche se giocherà fuori casa. Ha buone individualità e un gioco organizzato. D’altronde, non è un caso se, nel primo turno di Coppa Italia, ha messo in difficoltà la corazzata Giarre.
Dovremo avere un approccio umile e, allo stesso tempo, determinato alla partita. Non potremo concederci distrazioni e, soprattutto, dovremo dimostrare di volere sfruttare al massimo il fattore campo. Certo, ci dispiace che non ci sia il nostro tifo a sostenerci. Ma dovremo farcene una ragione”.
Raciti dovrà fare a meno di Porto, squalificato, così come del portiere Di Martino.
Quest’ultimo sconta la prima delle tre giornate di squalifica risalenti alla scorsa stagione. Al suo posto, l’ultimo arrivato Samuele Florio.

Ultimi Articoli