Il Comune di Ragusa ritenta la carta del car-sharing

Dopo i fallimenti epocali delle politiche di mobilità alternativa del Cassì 1, il Comune di Ragusa tenta la carta del servizio di car-sharing.
C’è da prevedere un ulteriore flop, considerato che il servizio non attira nessuno, tant’è che non ci sono state richieste insistenti, come per esempio per i monopattini elettrici, del resto il servizio presenta grosse criticità anche in grossi centri urbani del paese.
L’Amministrazione Comunale di Ragusa ha, comunque, emanato, con proprio atto di indirizzo n. 488 in data 28/12/23, apposite direttive per l’avvio in via temporanea, della durata di dodici mesi, del servizio sperimentale di automobili in condivisione (car-sharing) nel territorio comunale.
Lo comunica il dirigente del Settore V tramite il Servizio Mobilità Sostenibile che invita gli operatori economici interessati all’erogazione del succitato servizio di mobilità condivisa a consultare il predetto atto, immediatamente esecutivo.

Ultimi Articoli