Il Sindaco di Acate replica alle dichiarazioni dell’on.le Campo

Una nota del sindaco di Acate, Giovanni Di Natale suelle dichiarazioni dell’on.le Stefania Campo in relazione al presunto finanziamento per la bonifica del litorale di Marina di Acate:

Precisazioni sulle dichiarazioni dell’on. Campo
Ascoltare e capire i comunicati stampa eviterebbe, alcune volte, giudizi e prese di posizioni sbagliate.
Nel comunicato fatto da me, faccio riferimento ad un incontro con l’Assessore Territorio e Ambiente on. Cordaro, voluto fortemente dal Dirigente Generale dott. Battaglia. Come affermato, in quella sede mi è stato garantita la possibilità di ottenere un finanziamento di un milione e mezzo di euro per la bonifica di Marina di Acate.
Sarà fatto sulla scia del progetto definitivo presentato dal Libero Consorzio di Ragusa che nella conferenza di servizio del 11/2/2015, approvato, in linea tecnica, per la ricostruzione della spiaggia tra la foce del fiume Dirillo e punta Zafaglione per un importo di 7.309.000 euro.
Il progetto prevedeva la bonifica della spiaggia, il ripascimento, i pennelli a mare, le trincee drenanti e la rinaturalizzazione delle dune. Tale progetto non fu finanziato per esaurimento dei fondi regionali, in parte dovuti al dirottamento dei fondi sulla provincia di Messina, in quegli anni oggetto, come si ricorderà, di gravi danni legati a eccezionali fenomeni atmosferici.
In un incontro con i tecnici della Provincia si è convenuto di contattare i tecnici proprietari del progetto, cui era stato affidato l’incarico dalla Provincia, e chiedere un incontro per ottenere uno stralcio del progetto originario da portare a Palermo, in modo da accelerare i tempi.
Si coglie l’occasione per ringraziare l’on. Campo per la costante attenzione mostrata nel denunciare il disastro ambientale di Marina di Acate, invitandola, dall’interno delle Istituzioni Regionali, a farsi partecipe dei nostri sforzi e far sì che la promessa dell’Assessore Cordaro si trasformi presto in un finanziamento che metta fine allo scempio decennale che ricade su Marina di Acate.

Ultimi Articoli