Interculturalità religiosa all’Istituto “Principi Grimaldi” di Modica

Quando la culinaria unisce la diversità nel nome della pace tra popoli

Una larga rappresentanza del club Kiwanis di Modica guidata dal presidente Marina Zingale, presenti il Luogotenente Governatore della Divisione 3 Sicilia Sud Est , Giovanni Occhipinti, il presidente del Key Club, Samuel Macaluso, della vicepresidente, Giuseppina Trovato e dei soci Marco Sammito e Santino Mazza, ha partecipato stamani all’incontro gastronomico su matrice interreligiosa, in occasione del menù della Santa Pasqua, svoltosi all’istituto Alberghiero “Principi Grimaldi”.
Diverso e molto caratterizzante il cibo preparato dagli chef, con l’assistenza degli alunni, sistemato in quattro tavoli per altrettante religioni che sono espressioni del territorio e della cultura cittadina.
Il tavolo delle pietanze di matrice ortodossa, buddista, cattolica e islamica, hanno dato piena evidenza di culture e ricette antichissime ognuna caratterizzata da propri ingredienti.
L’evento, che è il momento finale dio una serie di incontri, è stato promosso dall’amministrazione comunale, assessore Chiara Facello, in collaborazione con il dirigente scolastico Bartolomeo Saitta, del corpo insegnate, con in testa il prof. Giovanni Roccasalva che ha illustrato tutte le pietanze sui tavoli.
L’assaggio ha chiuso l’evento al quale hanno dato la loro testimonianza, l’assessore alle Politiche Sociali ed educative e all’inclusione, Chiara Facello, l’assessore Delia Vindigni, il presidente del consiglio comunale, Cristina Minardo, i club service della città i rappresentanti del mondo interculturale che operano da tempo in città, i dirigenti, il corpo insegnante e gli alunni dell’Istituto.
Un’esperienza molto unificante sul piano di valori condivisi a cominciare da quella diversità di culture e di linguaggi che sono la ricchezza del rapporto umano che ha però un comunicatore comune nell’indispensabilità e nella ricerca della pace.

Ultimi Articoli