La ‘stroke unit’ a Ragusa, arriva la sentenza del TAR

Con grande soddisfazione, il Direttivo di Partecipiamo comunica alla città il giudizio di ottemperanza emanato dal TAR di Catania nella camera di consiglio del 14/1/2021, pubblicato il 25/01/2021, che ha riconosciuto le ragioni del Comune di Ragusa, OBBLIGANDO l’Assessorato regionale della salute ‘ad istituire una stroke unit presso il reparto di Neurologia dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa entro 180 giorni”.
Un atto di giustizia che dà pieno merito all’intenso e determinato impegno, documentato e pubblico, che Giovanni Iacono da Presidente del Consiglio Comunale e capogruppo di Partecipiamo ha condotto contro l’atto aziendale dell’ASP di Ragusa ed il decreto 46 del 14/1/2015.
Ben 5 anni di battaglie politiche e legali. Nella sentenza vi è il pieno riconoscimento delle motivazioni scritte nel lungo ed articolato ordine del giorno che l’allora Presidente del Consiglio Comunale presentò in Consiglio Comunale (che qui si intende ringraziare) e che fu approvato.
Giovanni Iacono organizzò il Consiglio Comunale aperto davanti all’ospedale civile, chiese ed ottenne l’audizione il 12/12/2015 alla Commissione parlamentare alla sanità dell’ARS.
Quell’ordine del giorno è diventato la fonte informativa e rivendicativa del Comune di Ragusa e in tutti questi anni non si è mai retrocesso nella direzione del riconoscimento delle ragioni espresse ed è continuata la totale e costante collaborazione con l’Avvocatura del Comune che va ringraziata per avere svolto un lavoro incisivo e determinato nelle aule della giustizia amministrativa.
L’attuale buona riuscita la si deve alla condivisione della battaglia comune da parte dei due Sindaci che si sono succeduti, Piccitto e Cassì, che hanno mantenuto gli impegni e creduto, con convinzione, alle ragioni che sono state riconosciute ancora una volta dal Tar e disattese dalla Regione Siciliana.
Non potrà sfuggire più a Palermo che i Cittadini Ragusani hanno vinto !

Sent. TAR c_Piano ASP (1)

Ultimi Articoli