Gianni Lambruschi piazza il primo colpo vincente

di redazione
La Passalacqua conquista la Coppa Italia di basket femminile

Primo appuntamento importante di Gianni Lambruschi, con la Passalacqua, segnato dal successo per 70  a 67 sulla titolata squadra di Schio, per la conquista della Anthea Cup, la Coppa Italai del basket femminile.
Alla terza partecipazione consecutiva le ragazze care al Presidente Gianstefano Passalcqua portano a casa la prima Coppa italia della Storia della società.
Un momento atteso, voluto ed un traguardo finalmente conquistato.
In delirio la rappresentanza di tifosi accorsa al Palaromare di Schio, entusiasmo incontenibile a Ragusa, dove i numerosi tifosi hanno seguito la partita in televisione, sul canale di SportItalia.
La partita con Schio riproponeva il confronto con le ragazze allenate da Mendez, che saranno opsiti, per la partita di
campionato, a Ragusa, mercoledì prossimo, 6 aprile.
Una partita nervosa, giocata punto a punto, nella quale le binacoverdi hanno subito dimostrato di voler prevalere, dopo l’iniziale distacco negativo, 15-4, inflitto da Schio.
Poi Brunson, (Mvp della a dosato), ha trascinato le compagne riportando la partita in equilibrio, fino alle battute finali, dove è emersa una maggiore lucidità della squadra e della panchina che ha dosato anche i time out in quella che nei secondi finali si è trasformata solo in una guerra di nervi, con il fallo tattico come arma per vanificare l’azione avversaria.
“Una Coppa che ha un sapore bellissimo – ha detto il presidente Gianstefano Passalacqua – perché è il primo titolo che riusciamo a vincere, un grazie immenso oltre alle ragazze e allo staff anche a questi meravigliosi tifosi che ci hanno seguito fin qui”
Fondamentali le prestazioni di Rebekkah Brunson, 22 punti e 9 rimbalzi, e di Camille Little 22 punti e 4 rimbalzi.

Questo il tabellino:

Famila Wuber Schio 67-70 Passalacqua Ragusa (18-19, 43-45, 53-56)

Famila Wuber Schio: Yacoubou 20, Gatti 2, Sottana 8, Battisodo ne, Anderson 7, Masciadri 3, Walker 4, Zandalasini 7, Ress 2, Macchi 14, Bestagno ne.

Passalacqua Ragusa: Consolini 8, Gorini 6, Valerio ne, Erkic 7, Ngo Ndjock ne, Gonzalez 3, Nadalin 0, Little 22, Brunson 22, Micovic 2.

La Passalacqua era arrivata alla finale dopo la vittoria su Venezia, partita nella quale si è vista per lunghi tratti quella formazione spumeggiante a lungo invocata dai tifosi, segnale evidente che la cura Lambruschi mostra i suoi effetti positivi. 63-58 il punteggio finale dell’incontro

Grande entusiasmo per l’importante successo della squadra ragusana è stato espresso dal vice sindaco e assessore allo sport Massimo Iannucci: “Una vittoria meritata che regala alla città un titolo importante, significativo, per il quale le atlete hanno lavorato con impegno e coesione, fondamentali per il raggiungimento di obiettivi come quello appena conquistato.
Desidero esprimere, anche a nome del sindaco Piccitto, i complimenti alle atlete, allo staff tecnico e alla dirigenza, segnatamente al Presidente Gianstefano Passalacqua per la vittoria che colloca la squadra, e di conseguenza la città, nell’olimpo dello sport nazionale
Un ringraziamento va anche ai tifosi che hanno sostenuto la Passalacqua, per questo successo che rinvigorisce l’ambiente {gallery}passal coppa{/gallery}e risulterà importante sostegno morale per il prosieguo del campionato”

Ultimi Articoli