Non c’è storia per la sfida Vigarano Passalacqua, troppa differenza in campo

Vince facile la formazione biancoverde di Recupido a Vigarano, nell’unica partita domenicale disputata della ventesima giornata della stagione regolare del campionato di A 1 di basket femminile.
Tutto bloccato per l’emergenza coronavirus, non si è capito perché, fatto salvo l’anticipo fra Battipaglia e Venezia, al sud, si è lascito che si giocasse questa partita in terra emiliana.

Una partita che non ha avuto storia, con u a supremazia troppo netta delle ragusane contro le quali poco hanno potuto fare le individualità di Miccoli, una ex, e di Bocchetti.
In vantaggio dal primo canestro, già a metà della prima frazione una tripla di Consolini portava il punteggio sul 4-11, per arrivare al 4-19 a 2.17 dalla prima sirena.
Gioco in scioltezza delle ragusane, brillanti nelle conclusioni, si chiude la prima frazione sul 10-24.
Un breve momento di appannamento delle ragusane ad inizio di seconda frazione, ma il vantaggio si mantiene sempre oltre i dieci punti, a metà tempo la tripla di Romeo che segna l’inizio di un allungo che porta il risultato fino al + 22 per Ragusa, prima 25-47, subito dopo 27-49, per chiudere all’intervallo lungo sul 32-49.
Dopo il riposo, parte male Ragusa, senza determinazione, fino a metà tempo quando Consolini suona la carica con una azione da due punti più tiro aggiuntivo e dai 12 punti di vantaggio si arriva ai 20 punti di scarto, 44-62, 46-66, per chiudere la terza frazione sul 46-71, a + 25, con la tripla di Chiara Consolini.
Ma sono tutte le atlete biancoverdi a mettersi in evidenza, con al solita Hamby, con le azioni finalizzate da Walker e Ibekwe, con Romeo che ha organizzato un gioco veloce e con poche distrazioni.
Anche Nicolodi, Gatti e Soli hanno recitato la loro parte in quello che, a tratti, è sembrato più un allenamento per il dovario delle forze in campo.
Quarta frazione senza storia, + 28 a metà tempo, 50-78, si chiude sul 64-83.

Vigarano – Ragusa 64-83 10-24 (10-24), 32-49 (22-25), 46-71 (14-22), 64-83 (18-12)

Vigarano: Natali, Celani n.e., Nativi 6, Bocchetti 17, Miccoli 15, Farina n.e., Gilli 5, Kunaiyi 8, Kinard 5, Gianesi, Attura 8
Tiri da 2: 20/42 – 48% – Tiru da 3: 4/20 – 20% – Liberi 12/13 – 92% – Rimbalzi 29 (7/22) PPR 19/14
Allenatore: Marco Castaldi

Passalacqua Ragusa: Tagliamento 6, Romeo 8, Consolini 12, Stroscio, Soli 4,Nicolodi 6, Walker 5 , Hamby 19, Gatti 2, Ibekwe 11.
Tiri da 2: 28/50 – 56% – Tiru da 3: 5/14 – 36% – Liberi 12/16 – 75% – Rimbalzi 42 (10/32) PPR 19/14
Allenatore: Gianni Recupido1

Primo Arbitro: Pecorella Pasquale di TRANI (BT)
Secondo Arbitro: Bellamio Daniela di LATINA (LT)
Terzo Arbitro: Bonotto Fabio di RAVENNA (RA)

Ora ci sarà da capire come la Lega femminile metterà ordine, per recuperare le partite di questa giornata, considerati gli impegni per il 3×3 di marzo e per la Coppa Italia, per i quali già c’erano state le seguenti variazioni di date per gli incontri della Passalacqua.
La squadra ragusana, infatti, vede spostate quattro partite, rispetto al calendario originale:
– Ragusa-Battipaglia, dal 1° marzo viene anticipata al 27 febbraio alle ore 19,00
– Costa Masnaga– Ragusa, dal 14 marzo viene anticipata al 3 marzo alle ore 20.30
– Ragusa-San Martino di Lupari, dall’8 marzo alle 18, viene anticipata lo stesso giorno alle 17.00
– Ragusa-Broni, dal 5 aprile viene posticipata all’8 aprile, alle ore 20.30

Ultimi Articoli