Originale ed encomiabile iniziativa dell’Assessore Corallo

di redazione
Avviso pubblico per giovani tecnici, per una proposta progettuale per la riqualificazione dell’area della villetta Mons. Tidona, con soluzioni qualitativamente di livello per il passaggio pedonale fra Palazzo Ina e la Via Mario Rapisardi.

Sul sito istituzionale del Comune è stato pubblicato l’avviso pubblico, rivolto a giovani tecnici d’età non superiore ai 35 anni, per il conferimento dell’incarico professionale fiduciario per la redazione del progetto esecutivo relativo all’intervento di completamento e sistemazione del passaggio pedonale tra Piazza San Giovanni e Via Mario Rapisardi. Il progetto sarà concretizzato al termine dei lavori, già avviati, di rivitalizzazione del giardino storico, alle spalle del Palazzo ex Ina.
L’intervento s’inserisce nell’ottica della piena riqualificazione dell’intera area, come luogo d’aggregazione e di scambio per la collettività, attraverso un’armonizzazione, dal punto di vista architettonico, del passaggio interno che collega Piazza San Giovanni a Via Rapisardi.
“Si tratta di un percorso originale – dichiara l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Salvatore Corallo – che mira anche alla valorizzazione del patrimonio pubblico utilizzando le professionalità dei giovani professionisti che saranno chiamate a presentare delle idee progettuali. Un’occasione, quindi, per impegnarsi direttamente ed in maniera proficua per la riqualificazione architettonica di uno dei luoghi simbolo del Centro Storico Superiore”.
Le proposte progettuali, elaborate da singoli soggetti o raggruppamenti di professionisti, dovranno essere presentate, secondo le modalità indicate nell’avviso pubblico, entro e non oltre il 1° dicembre prossimo. Un’apposita commissione, composta da un tecnico del Comune e dai rappresentanti dell’Ordine provinciale degli Ingegneri e degli Architetti, si occuperà della scelta della proposta progettuale più interessante, tenendo conto della qualità della soluzione architettonica ed ambientale, della sicurezza e dell’accessibilità.

 

Ultimi Articoli