Prima vittoria stagionale e boccata d’ossigeno per il Ragusa Calcio

Non sarà la partita che ha risolto tutti i problemi, ma di certo aiuterà la squadra e la società in questo momento critico.
Il primo successo stagionale dell’Asd Ragusa Calcio 1949, ieri allo stadio Aldo Campo, con il risultato di 2-0 ai danni del fanalino di coda Acicatena, è coinciso con il ritorno sugli spalti del pubblico di fede azzurra.
I padroni di casa hanno dovuto faticare parecchio per abbattere la resistenza degli avversari. Il gol che ha sbloccato il risultato è arrivato quasi sul finire del primo tempo con un bel diagonale di Mancuso a superare il portiere ospite. Da applausi l’assist di Miano.
Nella ripresa, quasi a metà della frazione, è arrivata la conclusione dai 25 metri di Porto, su ripartenza, che ha tagliato le gambe agli avversari.
Il Ragusa, poco dopo, è rimasto in dieci uomini per l’espulsione di Bettabghor. Gli azzurri hanno corso qualche rischio sullo 0-0 e poi nella fase finale del match. Ma ci ha pensato l’estremo difensore Di Martino a togliere le castagne dal fuoco alla squadra di Filippo Raciti.

A fine gara, il presidente Giacomo Puma ha fatto festa. “La gioia per la vittoria contro un avversario ultimo in classifica potrebbe essere relativa – spiega il vertice del sodalizio ibleo – ma, in questo caso, assume un valore ben specifico in quanto è servito, questo successo, a sbloccarci.
Certo, nasconderemmo il sole con la rete se dicessimo che abbiamo risolto tutti i problemi. Ma pian piano, tutti i tasselli del mosaico si stanno ricomponendo e con il recupero dei giocatori che, per problemi di ordine sanitario, ancora mancano, riteniamo che il nostro organico possa essere in grado di superare tutte le difficoltà determinate da un campionato difficile come quello d’Eccellenza.
Tiriamo, dunque, un grosso sospiro di sollievo e pensiamo già adesso alla prossima sfida, che giocheremo in trasferta, sul campo dell’Enna. Il tutto con il precipuo obiettivo di andare a imporre il nostro gioco per cercare di vincere.
Abbiamo fatto i conti con momenti davvero pesanti. Speriamo di poterci risollevare definitivamente e di proseguire il nostro progetto in tutta tranquillità. Grazie, inoltre, ai numerosi tifosi di fede azzurra che ieri, nel rispetto delle prescrizioni anticontagio, hanno assiepato in gran numero le gradinate dell’impianto di contrada Selvaggio”.

Ultimi Articoli