Si è riunito il Collegio di controllo su fondi ex Insicem

Si è riunito presso il Libero Consorzio dei Comuni di Ragusa il Collegio di controllo relativo al piano di utilizzo dei fondi ex Insicem.
“Un documento dettagliato sul volume degli interventi inseriti nell’accordo di programma stilato nel 2006 e successivamente aggiornato. Nonostante qualche piccolo imprevisto, possiamo dire che siamo a buon punto su tutti i fronti. Durante il confronto abbiamo potuto appurare che anche il Comune di Vittoria sta per completare il Lungomare a Scoglitti, intervento possibile anche grazie alle risorse aggiuntive assicurate con questi fondi” dichiara il Commissario straordinario Salvatore Piazza.

“Si tratta del 14esimo rapporto sull’utilizzo dei fondi ex Insicem, un documento che dà l’idea dell’ingente lavoro svolto, anche dopo le modifiche legate principalmente alla crisi economica, con i fondi destinati alle imprese per l’emergenza Covid.
In questi giorni abbiamo finito di liquidare tutte le pratiche, dopo che la Regione ci ha stanziato le somme attese. Si tratta, anche questa, di una operazione interamente conclusa, grazie alla sinergia tra il LCC e i Comuni, che ammonta complessivamente a più di 2 milioni di euro destinati alle imprese locali in difficoltà”, evidenzia l’ingegnere Carlo Sinatra, dirigente provinciale del settore tecnico.

Rispetto ai 58 milioni di euro dell’originaria destinazione, la spesa copre circa l’80% delle risorse.
Ricordo gli ultimi interventi avviati, tra cui quello alla zona industriale di Chiaramonte. Solleciteremo il Comune di Ispica e quello di Modica che devono ancora avviare materialmente le opere di propria competenza”.

Il LCC ha portato a termine gli interventi seguiti in maniera diretta, ovvero il collegamento per il porto di Pozzallo e per l’aeroporto di Comiso. A proposito dello scalo ibleo, rientrano tra gli interventi programmati dall’ente provinciale anche gli oltre 1,6 milioni di euro per l’incentivazione delle rotte, per la quale è già stata firmata da tempo l’apposita convenzione.

Ultimi Articoli