Successo facile e scontato della Passalacqua a Broni

Lo ha ammesso anche l’allenatore Recupido, una partita abbastanza semplice, non poteva essere Broni a impensierire le biancoverdi iblee, ancorché in attesa dell’ultima importante pedina straniera.
Partita dominata dall’inizio alla fine, con un avvio che ha messo il risultato al sicuro nelle prime due frazioni di gioco. Determinante l’apporto di Awak Kuier, per il secondo successo consecutivo, punteggio finale di 52-78.
Proprio la giovane lunga con passaporto finlandese è l’Mvp della partita, con un bottino di 19 punti e 16 rimbalzi. Per Ragusa, in doppia cifra anche Romeo e Tagliamento, con 13 punti a testa e percentuali più che buone dall’arco, Taylor (10) e Ruzickova (11).
La cronaca della gara è tutta nei primi 10 minuti, con la Passalacqua che parte bene e continua ancora meglio, e con coach Gianni Recupido che può trovare, ogni volta, risorse importanti dalla panchina.
All’intervallo lungo il punteggio dice 17 Broni, 43 Ragusa.
Nella seconda parte di gara le padrone di casa provano a rimetterla in piedi ma Romeo e compagne controllano e portano a casa la vittoria.
“Abbiamo iniziato bene – commenta coach Gianni Recupido – e la chiave della partita è stata proprio lì, ovvero quella non fare prendere loro fiducia e minare le loro certezze e le cose che sapevano fare.
Diciamo che nei primi due quarti è andato tutto bene, negli altri due probabilmente ci siamo divertiti meno e questo è ciò che dirò alle ragazze in settimana.
Kuier? Tanta voglia di mettersi in mostra, sicuramente molto migliorata a livello di consapevolezza e fiducia; quest’anno per noi sarà una pedina importantissima che dà merito alla società per avere investito su di lei, io credo che lei sarà una giocatrice veramente importante nel campionato italiano.
Ovviamente la partita di oggi è stata abbastanza semplice per lei e la vedremo in altri contesti”.
Domenica prossima esordio casalingo con Costa Masnaga, quindi altro match tra le mura amiche con la Reyer Venezia.

Ultimi Articoli