Tempo di incontri con le scuole per il Sindaco Piccitto

di redazione
Saluti per la fine dell’anno scolastico, verifica delle iniziative e segnalazioni delle criticità

Periodo finale dell’anno scolastico vissuto dal Sindaco Federico Piccitto con particolare impegno, per incontri con le varie realtà della città, per un saluto e per la verifica delle iniziative, molte delle quali sostenute dal Comune.
Ma è anche l’occasione per fare il punto sulle criticità, in vista del prossimo anno scolastico.
Nell’aula consiliare di Palazzo dell’Aquila, il primo cittadino  ha incontrato una delegazione di studenti diversamente abili, di insegnanti di sostegno ed assistenti dell’istituto professionale Galileo Ferraris di Ragusa.  Ad esporre al primo cittadino alcune tematiche che coinvolgono gli alunni H, che in questo istituto rispetto agli altri della provincia sono in numero maggiore  (35 alunni e 23 insegnanti di sostegno), è stato il prof. Giovanni Carfì, che ha focalizzato l’attenzione sul destino dei servizi gestiti dall’ex provincia regionale, come il trasporto e l’assistenza specialistica,  dal momento in cui l’ente cesserà di occuparsene.
Abbattimento delle barriere architettoniche, attività post scolastiche e alcune carenze rilevate nella struttura del Ferraris (come l’assenza di una palestra, di ascensori agevoli, la presenza di un solo accesso alla scuola che funge da imbuto, caotico, sia per entrare che per uscire) sono state  altre problematiche  sottoposte all’attenzione del sindaco Piccitto.
“Questa incertezza, che deriva dallo scioglimento delle province su trasferimenti di funzioni, risorse economiche ed umane, è devastante – ha sottolineato il primo cittadino – Il legislatore non ha pensato ad accompagnare questa riforma con norme transitorie che permettessero agli enti di avere un quadro chiaro di riferimento. Certamente non si può pensare che i comuni gestiscano funzioni aggiuntive con gli stessi fondi e le stesse risorse umane”. 
Il sindaco Piccitto ha, poi, fatto riferimento ai pesanti tagli che quest’anno hanno subito i comuni sia per quanto riguarda i  trasferimenti statali che i fondi destinati ai servizi sociali (legge  n. 328), puntualizzando che il distretto socio-sanitario n. 44  è comunque una realtà virtuosa che ha sempre impiegato tutte le risorse disponibili in erogazione di servizi a favore dei più deboli e bisognosi.
Assicurazioni sono state date per quanto riguarda l’abbattimento di barriere architettoniche, fronte su cui  l’amministrazione comunale è da tempo impegnata  e pronta ad intervenire,  migliorando i servizi per disabili, come l’accesso ai locali ed agli spazi pubblici, anche  nell’ambito della fruizione turistica. 
“Per  l’edificio scolastico Ferraris faremo quello che rientra nelle nostre competenze riguardo all’accesso – ha ancora evidenziato il primo cittadino – per il resto delle problematiche esposte l’organo competente rimane ancora  oggi l’ex provincia regionale”. 
A fine incontro sono state  donate agli alunni delle carpette contenenti  stampe del Castello di Donnafugata.
Presso la Piscina comunale di Contrada Selvaggio si è svolta la cerimonia di consegna di attestati ai cinquantuno alunni della prima classe, sezioni A e B, del plesso Rodari, dell’Istituto Comprensivo Schininà, che hanno partecipato al Progetto “Nuoto in classe” promosso dalla stessa scuola.
L’interessante iniziativa si è potuto concretizzare grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale che ha concesso l’uso della piscina comunale ed ha messo  a disposizione degli scuolabus  per i trasferimenti dalla scuola all’impianto di Contrada Selvaggio.
Per questo motivo, alla giornata conclusiva dei corsi di nuoto a cui sono stati presenti, rappresentando anche la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Schininà, Maria Diquattro, le insegnanti Carmen Iachella e Carmen Lorefice, sono intervenuti il Sindaco, Federico Piccitto ed il Vice sindaco con delega allo sport, Massimo Iannucci ed il consigliere comunale Zaara Federico.
E’ stata l’insegnante Iachelli, prendendo la parola, a ringraziare in primo luogo l’Amministrazione Comunale per essersi messa a disposizione del Plesso “Rodari” per concretizzare il progetto.
“Dal mese di novembre dello scorso anno – ha aggiunto  l’insegnante – i nostri bambini ogni giovedì hanno potuto frequentare dei corsi di nuoto che sono stati tenuti  dagli istruttori Rita Gugliemino e Sergio Firrincieli  della società “Il Delfino Nuoto”.
Sia il Sindaco Piccitto che il Vice sindaco Iannucci si sono congratulati con le insegnanti per aver promosso questo progetto e con i bambini per aver partecipato alle lezioni, apprendendo le tecniche della disciplina sportiva del nuoto.
I due amministratori hanno inoltre consegnato ai piccoli nuotatori gli attestati di partecipazione al “Progetto Nuoto in classe”.

{gallery}scuol{/gallery}

Ultimi Articoli