YOUPOLIS, un modello che deve fare scuola

di Cesare Pluchino

Una segnalazione dei giovani di Youpolis, un intervento sollecito dell’Amministrazione, fatti concreti senza comunicati, enfasi e propaganda.

Una discarica a cielo aperto in cda Serravalle, nelle vicinanze dell’Aeroporto di Comiso e, come se non bastasse, davanti ad una struttura ricettiva. L’inciviltà, consueta su diverse strade interne del nostro territorio, che impone tempi lunghi per la sua affermazione in termini turistici.

Del tutto normale che ospiti stranieri scrivano su un noto sito, “booking.com”, “the level of rubbish in the area was shocking!” ovvero che il livello d’immondizia è scioccante. Normale, ma quanto mai dannoso per l’immagine di una struttura, di una città, di un comprensorio, di una vasta area della Sicilia.

Gli atti costanti di conterranei incivili, adesso, spiattellati pubblicamente in rete.

Ha motivo di rammaricarsi Francesco Scollo, vice presidente Youpolis Sicilia, e reggente del Laboratorio di Chiaramonte Gulfi, che non si dà pace per l’offesa continua che viene perpetrata alla nostra terra. Rincrescimento che non si lenisce nemmeno dopo aver trovato piena condivisione, e conseguenti provvedimenti, alla segnalazione fatta all’amministrazione comunale di Comiso, intervenuta, in modo sollecito, con una bonifica i cui effetti, purtroppo, avranno conseguenze fino al prossimo, ormai consueto, gesto incivile. Contro cui poco possono fare, obiettivamente, controlli, sanzioni, video sorveglianza e quant’altro adottato a tutela di una zona, ormai, ad alta vocazione turistica e paesaggistica, considerando il ruolo storico, culturale, naturale ed agricolo degli olivi secolari e saraceni che fanno delle campagne della nostra Chiaramonte Gulfi la patria della DOP dell’olio extravergine d’oliva Monti Iblei.

Oltre alla bonifica del sito, resta patrimonio del territorio l’impegno civico dei giovani di Youpolis, sempre volto a migliorare concretamente i contesti in cui si vive e si opera.

“Nei campi della cultura, dell’ambiente, dell’imprenditoria giovanile, del turismo e dei centri storici, nonché in qualsiasi altro ambito si riterrà utile, continueremo ad alzare la voce affiancando alla critica sempre una soluzione” spiega Simone Digrandi, presidente Youpolis Sicilia.

“Anche a Chiaramonte il nostro gruppo, che nelle settimane prossime si costituirà ufficialmente in Laboratorio come a Ragusa, Rosolini e Santa Croce Camerina, vorrà impegnarsi dal vivo, dialogando con l’amministrazione ma anche con le altre associazioni del territorio per unire, in quest’ultimo caso, le forze dove può essere utile.”.

Ultimi Articoli