di Cesare Pluchino
Il nome Donnafugata, prima della contrada, poi del feudo e quindi del Castello, è di origine araba, secondo cui deriverebbe da 'Ajn as jafât’ (fonte della salute), per la presenza di una fonte di acqua, poi trasformato nel dialettale Ronnafuata e quindi in Donnafugata.

di Cesare Pluchino

Nel corso della seduta del Consiglio Comunale, tenutasi nel pomeriggio di lunedì 9 giugno e all’uopo convocata per l’elezione del vice Presidente del Consiglio, a seguito delle dimissioni dalla carica di consigliere dell’avv. Giorgio Licitra, il civico consesso ha chiamato a rivestire la seconda carica dell’assise pubblica la consigliera Zaara Federico del Movimento 5 Stelle.