“N’uovo – momento urbano condiviso”, per Giorgio Moncada un susseguirsi di momenti emozionanti

2000 uova dipinte di rosso sulla scalinata della chiesa Madre di San Pietro

Tra gli eventi più suggestivi e di richiamo di “N’uovo – momento urbano condiviso” a Modica, di certo l’installazione collettiva di 2000 uova dipinte di rosso sulle scalinate della chiesa Madre di San Pietro.
Con queste uova è stato formato un unico grande uovo simbolo dell’evento a cura dei ragazzi delle scuole Santa Marta Ciaceri, grazie al supporto della dirigente Grazia Basile, dei docenti, delle mamme e al coinvolgimento degli alunni.
Ma non solo. L’evento è stato animato dal liceo musicale Giovanni Verga il cui contributo è stato altissimo, grazie al supporto del dirigente scolastico Alberto Moltisanti e alla docente referente Loredana Vernuccio che ha coordinato l’appuntamento in questione per la parte di propria competenza, con la partecipazione, oltre ad alcuni studenti, dei docenti di strumento ad arco: Jascha Parisi, Daniele Rametta, Christian Vaccaro, Emanuela Vadalà, Pietro Vasile.
“Momenti fantastici, sensazioni straordinarie ed emozionanti – sottolinea il presidente sezionale Confcommercio Modica, Giorgio Moncada – che ci hanno fatto comprendere quanto intenso sia il battito del cuore di questa città e dei suoi cittadini a sostegno del proprio centro storico”.
N’uovo continua oggi alla Fattoria delle torri dalle 16,30 alle 19 con “uovo a colori con merenda”.
E’ un laboratorio di disegno creativo con merenda per grandi e piccini (selezione di biscotti antichi all’uovo e non). Il laboratorio di disegno creativo è a cura di Daniela Agosta, la merenda a cura di Francesca Barone. Venerdì 29 marzo nell’ambito della manifestazione si terrà alle 20 la processione del Cristo morto e della Madonna Addolorata con preghiera per la pace mentre domenica 31 marzo sarà il momento della festa di Pasqua con le celebrazioni legate alla Madonna Vasa Vasa.

Ultimi Articoli