“Posto occupato”

Un posto lasciato “vuoto” per riempire le coscienze di consapevolezza: la violenza sulle donne è un problema culturale ed una responsabilità sociale, che riguarda tutti.

La ProLoco Mazzarelli, in collaborazione con Gas Mazzarelli e l’azienda florovivaistica Bellina, ha aderito alla campagna di sensibilizzazione sociale contro la violenza sulle donne e contro tutte le violenze di genere, 365 giorni l’anno.

Le locandine di “Posto occupato” sono state sistemate nel cuore della comunità di Mazzarelli, in alcune panchine di piazza Duca degli Abruzzi. Hanno aderito anche numerose attività commerciali, in tutta Marina di Ragusa, riservando una sedia in ricordo delle donne assassinate, delle vite spezzate.

Quel posto è riservato ad una donna che avrebbe voluto, potuto e dovuto essere lì: un segno, un monito silenzioso, voce per chi non ha più voce, che suggerisce a tutti di non sottovalutare mai i segnali della violenza e non voltarsi mai dall’altra parte, ribadiscono Caterina Giardina e Cecilia Tumino, rappresentanti delle associazioni che hanno promosso l’iniziativa a Marina aderendo alla campagna nazionale partita nel 2013 da Rometta, piccolo comune in provincia di Messina, su iniziativa di Maria Andaloro.

Ultimi Articoli