Successo delle iniziative culturali al Castello di Donnafugata e a Cava Gonfalone

Positivo riscontro di pubblico per le iniziative dell’assessorato alla cultura con la regia dell’assessore Clorinda Arezzo.

Al Castello di Donnafugata il primo appuntamento con Pic-nic al Parco, evento studiato per avvicinare i ragusani al Parco del Castello, per far loro “vivere” pomeriggi in maniera rilassata e divertente, entrando nella storia del castello e dei suoi abitanti in maniera ludica e piacevole.
Ampia partecipazione all’evento che ha visto l’intrattenimento con le musiche dei Taleh, con le attrici Ambra Denaro e Alessia Gurrieri, con la regia di laura Tornambene.
In serata, il primo dei Notturni al Castello, già sperimentati, ora inseriti nella manifestazione ‘Vivere il Parco’,
con la visita guidata al Museo del Costume, gestita dall’arch. Nuccio Iacono coadiuvato da Giancarlo Tribuni Silvestri e da Antonio Sortino.

Ma questa domenica di settembre annoverava anche uno dei primi importanti appuntamenti a Cava Gonfalone, nell’ambito del programma a suo tempo illustrato in conferenza stampa.
Secondo appuntamento per la rassegna Echi in Grotta, 1° Festival ‘Luogocomune’, con la musica classica a cura dell’associazione Culturale di Giarre, ‘Luogocomune’, con “Bach vs Vivaldi” con la Direzione Artistica del maestro Antonio Ferrauto, che ha diretto la Orchestra Camerata Strumentale, con Andrea Maria Virzì flauto solista.
Ampio e qualificato il pubblico che non ha voluto perdere, nonostante le incertezze metereologiche, l’evento che si annunciava, già alla vigilia, di grande spessore.
Di Vivaldi il Concerto per due violini in la minore, il Concerto per due violini in re minore e il Concerto n.3 per violino e archi in sol maggiore.
Di Bach l’ouverture n. 2 per flauto e orchestra in si minore.
Ai violini Maria Chiara Buonocore, Egle Denaro, Dario Spina, Lorenzo Conti e Salvo Bentivegna.

Giovanni Ferrauto è diplomato in Pianoforte e in Composizione presso il Conservatorio di Musica ‘V. Bellini’ di Palermo, nel 1988 ha anche conseguito il diploma di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio ‘Santa Cecilia’ di Roma. Alla attività compositiva Ferrauto accosta quella di direttore di coro e di orchestra, fondatore e direttore artistico della ‘Camerata Polifonica Siciliana’, un ensemble vocale e strumentale impegnato, da oltre trent’anni, sul versante della musica antica e su quello della musica contemporanea. Svolge una intensa attività come Direttore ospite in Italia e all’estero, dirigendo molte delle più prestigiose orchestre in varie parti del mondo. Attualmente titolare della cattedra di Composizione presso l’istituto Musicale ‘Vincenzo Bellini’ di Catania

Andrea Maria Virzì è diplomato con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida della prof.ssa Aura Cosentino e si è perfezionato sotto la guida del maestro Andrea oliva di Roma.
Risulta vincitore di oltre 50 primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali, primo flauto in prestigiose orchestre, in Italia e all’estero, si è ulteriormente perfezionato con i famosi maestri Michele Marasco, Janos Balint e Sir James Galway.

Prossimo appuntamento del festival, giovedì 16 settembre, con Evolution Brass – da Rossini a Bernestein in swing, con un quintetto di ottoni e percussioni.

Ultimi Articoli