Come avevamo anticipato, l’amministrazione chiarisce la polemica creata sugli alberi tagliati di via Calipari

L’Amministrazione comunale, in riferimento alle notizie riportate dalla stampa e dai social media con le quali viene alimentata una polemica sugli alberi abbattuti nell’area fra via Calipari e via Craxi, fa presente che sono stati tagliati dei pini che erano molto inclinati e costituivano un grave pericolo. Gli alberi in questione tagliati erano stati piantumati in maniera errata e senza la necessaria distanza tra loro.
“Dispiace constatare – dichiara l’assessore Giovanni Iacono – che chi si diletta a dileggiare il lavoro che viene svolto dagli uffici comunali non abbia scritto che quell’area non poteva essere un punto di socializzazione proprio per le condizioni sopra espresse e non lo era anche perché era priva di illuminazione; con questo primo intervento di riqualificazione sono state installate le plafoniere e si è provveduto ad illuminare l’area grazie alla collaborazione con il Gruppo Modellistico Ibleo che ha avuto la concessione d’uso del terreno adiacente.
Con la stessa associazione inoltre, si sta provvedendo, nell’ambito della partecipazione dei cittadini all’uso dei beni comuni, ad una piena fruizione e valorizzazione del sito.
Con precedenti comunicazioni pubbliche – aggiunge ancora l’assessore Iacono – abbiamo anche detto che è stata programmata la graduale sostituzione degli alberi di pino in tutte quelle zone della città dove questo tipo di albero, a causa della specifica evoluzione orizzontale dell’apparato radicale, mal si concilia come arredo urbano arrecando anche notevoli danni a marciapiedi, manto stradale oltre a creare situazioni di pericolo. Abbiamo infatti in questi due anni provveduto a piantumare prevalentemente alberi da sughero soprattutto nelle scuole e in questi ultimi mesi sono stati messi a dimora complessivamente 85 alberi tra mandorli e cercis siliquastrum”.
Nessuno scempio, quindi, piuttosto l’ennesimo esempio di opposizione avventata e anche inopportuna nei toni, se poi ci sono di mezzo esperti di Legambiente e del settore, è bene che chiariscano eventuali riserve sulle strategie dell’assessorato.

Intanto, approfittando delle giornate quasi festive, nell’approssimarsi del Natale, serie di sopralluoghi e visite del Sindaco, in passerella con la corte di assessori e consiglieri comunali al seguito.
Puntata all’incrocio tra via Epicarmo e via G. Di Vittorio dove inizieranno, addirittura il giorno 24 dicembre, secondo il comunicato, i lavori per la rotatoria che era stata già sperimentata ma inspiegabilmente non approvata.
Per il primo cittadino, un importante intervento che servirà a regolamentare meglio e snellire il traffico veicolare dell’area in cui verranno anche realizzati i marciapiedi mancanti, sarebbe opportuno capire perché il progetto era stato precedentemente abbandonato mentre ora è rispolverato.

Ultimi Articoli