Compiuta la ‘marcia sblocca cantieri’ del PD: Davide Faraone e Nello Dipasquale, a piedi, da Ragusa sono arrivati a Catania

Arrivati a Fontanarossa, dopo 24 ore di marcia sulla pericolosissima Ragusa – Catania, ottimamente assistiti, lungo il tragitto dagli uomini della Polizia Strada e della DIGOS e da personale dell’ANAS, ai quali va il più ampio riconoscimento per aver consentito il raggiungimento dell’obiettivo in condizioni di fondamentale sicurezza.
È una delle prime considerazioni di Davide Faraone di Nello Dipasquale, visibilmente soddisfatti per la riuscita dell’iniziativa e per l’atteso, ma non nelle dimensioni, riscontro mediatico ottenuto.
Una iniziativa che ha sensibilizzato, come non hanno fatto altre manifestazioni, sulla grave situazione che affligge la Ragusa – Catania, preda di incomprensibili strategie politiche degli attuali Ministri competenti che hanno bloccato un iter progettuale che era arrivato, grazie ai buoni uffici del PD, all’apertura dei cantieri.
L’iniziativa del PD siciliano avrà sicuramente una eco fondamentale per riprendere il filo di un progetto che non può rimanere inesitato, sia attendono le reazioni a questa iniziativa, anche per scoprire quali saranno le risposte degli assenti e quali le intenzioni per proseguire una protesta più volte annunciata ma che si è incanalata sull’alveo degli inutili e millantati rapporti con ministri, sottosegretari e burocrati di stato che si sono rivelati del tutto interlocutori e privi di ogni sostanza.

Ultimi Articoli