L’on.le Nello Dipasquale contrario al deposito delle scorie radioattive in Sicilia

Intervento dell’on.le Nello Dipasquale, deputato regionale del Partito Democratico e segretario dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, in merito alla ipotesi di identificazione del deposito nazionale delle scorie radioattive civili in una delle 4 aree siciliane indicate come idonee nella Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (Cnapi), il progetto preliminare e tutti i documenti correlati alla realizzazione del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi e del Parco Tecnologico.

Questo il parere espresso dall’on.le Dipasquale:

“Ecco perché sono contrario all’individuazione delle aree siciliane come deposito di rifiuti radioattivi.
Bene fa il governo nazionale a occuparsi della pianificazione per la gestione dei rifiuti nucleari nel Paese, è un problema che va affrontato, ma nessuno pensi di poter scaricare sulla Sicilia il prezzo di una scelta simile. Abbiamo già dato.
Non c’è dubbio che quello dei rifiuti nucleari sia un problema che va gestito ed è responsabilità del Governo trovare il modo per farlo, ma non può essere la Sicilia, ancora una volta, a pagare perché abbiamo già dato, soprattutto in termini ambientali, avendo davvero poco in cambio: penso ai petrolchimici di Gela, Priolo e Milazzo, al Muos… Danni enormi sul piano ecologico, mai sanati. Allo stesso tempo l’Isola è carente di infrastrutture e i siciliani non hanno ottenuto nessun vantaggio concreto da quelle scelte. Il punto, quindi è anche politico, non solo tecnico, la Sicilia non può accettare d’essere individuata ancora una volta come tappeto sotto il quale nascondere altra sporcizia. Questa è una battaglia politica che ci vedrà tutti uniti, da ogni parte politica, e siamo tutti pronti a qualsiasi azione di protesta.”

Ultimi Articoli