Non rallenta l’attività dell’amministrazione in pieno mese di agosto

Mentre c’è chi si trastulla a verificare quali sono gli assessori che lavorano di più all’interno della Giunta Cassì, è doveroso riportare gli interventi e le misure adottate in pieno mese di agosto, per alcune importanti emergenze, in città.

Il servizio comunale di vigilanza, salvataggio e soccorso civile in mare, in pianta stabile presso il Presidio di protezione civile di Marina di Ragusa, che da quest’anno ha come base operativa la torre presente all’interno del porto turistico, è dotato in atto di due gommoni.
Per un intervento immediato ai bagnati e di ausilio ai bagnini che prestano servizio presso le postazioni comunali di salvataggio si rende però necessario arricchire tale dotazione di mezzi nautici con una moto d’acqua.
Per questo motivo l’Amministrazione comunale, su proposta dell’assessore alla protezione civile Giovanni Iacono, ha ritenuto opportuno dotare il presidio comunale di vigilanza e soccorso in mare del presidio di protezione civile di una moto d’acqua, mezzo che consente un’attività di supporto immediata agli assistenti ai bagnanti.
Considerata l’urgenza di potersi dotare di questo nuovo mezzo nautico, con determina dirigenziale del Settore V – Politiche ambientali – si è ritenuto opportuno, considerata l’urgenza, di procedere all’affidamento diretto della fornitura di un moto d’acqua, modello Yamaha FX cruiser HO 209 completa di pedana galleggiante per l’ormeggio e l’alaggio alla ditta Motomare s.r.l. per l’importo complessivo di € 19.900,00 IVA inclusa.

A seguito di un sopralluogo effettuato dai tecnici comunali del servizio di Protezione Civile presso la strada comunale di Contrada Maghialonga, nei pressi di Randello, è stata riscontrata la presenza di sabbia, trasportata dal vento sulla carreggiata, che di fatto ha creato difficoltà a raggiungere la spiaggia del sito soprattutto ai disabili.
Per questo motivo con apposita determina de Settore VIII – Protezione Civile – del 20 agosto, è stato previsto un intervento di somma urgenza per la rimozione della sabbia sulla carreggiata e la ricollocazione di una passerella in legno per facilitare l’accesso ai fruitori dell’arenile.
Con l’atto in questione sono stati affidati tali lavori, per l’importo complessivo di € 2.300 Iva inclusa, alla ditta Battaglia Group di Ragusa.

Con determina dirigenziale del Settore IV – Gestione del territorio – Infrastrutture, approvata il 21 agosto scorso, sono stati affidati alla “Impresa Edile Costruzioni” per l’importo complessivo di € 36.830,64 IVA inclusa, i lavori di messa in sicurezza del viadotto n. 1 della SS. 514 Ragusa – Catania.
L’intervento, che riveste carattere d’urgenza, è stato programmato a seguito di un sopralluogo dei tecnici comunali che hanno constatato che nella parte sottostante il viadotto in questione il copriferro delle travi risulta in più punti ammalorato.
Per questo motivo con una precedente determina dirigenziale si era provveduto ad approvare il progetto esecutivo dei lavori da eseguire e la scelta delle modalità di affidamento dei lavori con il confronto di almeno cinque preventivi di spesa.

L’Amministrazione comunale ha deciso di ampliare la rete di video sorveglianza predisposta dall’Ente e già operativa in diverse zone della città, installando nuove quattro telecamere nella piazzetta sottostante Piazza San Giovanni.
L’intervento è stato ritenuto urgente al fine di attivare un controllo costante in una zona in cui, in più occasioni, sono intervenute le forze dell’ordine per contrastare attività di spaccio di stupefacenti.
Per questo motivo, con determina del Settore I – Affari Generali – del 9 agosto scorso, verificato che sul ME.PA. è attualmente disponibile quanto necessario per ampliare la rete di videosorveglianza con tempi di consegna e costi congrui alle esigenze dell’Ente, e valutata vantaggiosa, sotto questi profili, l’offerta della Ditta Nova Quadri s.a.s. che ha offerto quanto richiesto al costo complessivo di € 7.076,00, si è provveduto ad affidare tale fornitura alla sopracitata impresa.

Il sistema della Convenzioni CONSIP prevede un’apposita convenzione (Gas Naturale 11) per la fornitura di metano per le pubbliche amministrazioni che consente quindi aderire a specifici contratti di fornitura. Considerato che l’attuale fornitura di gas metano al mercato libero viene svolta tramite adesione alla convenzione CONSIP si rende necessario per il Comune di Ragusa provvedere all’approvazione di un nuovo affidamento riguardante l’intero fabbisogno dell’Ente per i vari usi del gas naturale in tutti i punti di riconsegna aderendo alla suddetta convenzione con congruo anticipo in vista di un possibile esaurimento del massimale di gara.
Questo in sintesi viene indicato nella premessa della determina del Settore V – Politiche ambientali ed energetiche – dell’8 agosto scorso con la quale si è deciso di aderire alla Convenzione CONSIP Gas Naturale 11 – lotto 9 per l’affidamento della fornitura di metano per le pubbliche amministrazioni per mesi 12 con decorrenza 1° dicembre 2019.

È convocata per martedì 27 agosto, alle ore 11, in sala Giunta di Palazzo dell’Aquila una conferenza stampa per presentare i progetti del Bilancio partecipativo 2018
La commissione di valutazione, interamente composta dai dirigenti e tecnici comunali dei vari settori, ha esitato nei mesi scorsi, sulla base dei criteri stabiliti all’art. 4 del nuovo regolamento comunale del bilancio partecipativo, le idee progettuali che saranno finanziate e realizzate.
Si tratta di progetti di democrazia attiva, partecipata, comunitaria che consentirà a cittadini ed associazioni di vedere realizzati, nella nostra città, le loro idee progettuali al servizio dell’interesse generale e del bene comune.
Al fine di presentare questi progetti del Bilancio partecipativo 2018, interverranno il sindaco Peppe Cassì, l’assessore al bilancio e sviluppo di comunità, Giovanni Iacono ed il dirigente del Settore Pianificazione e Risorse finanziarie, Giuseppe Sulsenti, presenti anche le associazioni ed i cittadini che hanno presentato quei progetti che sono stati approvati dall’apposita commissione.

Ultimi Articoli