Per il Segretario cittadino del PD, a Vittoria non servono calderoni politici a base di Lega, Fratelli e di quanti sono stati artefici dello scioglimento per mafia del Comune di Vittoria

Una nota del Segretario cittadino del Partito Democratico di Vittoria che vuole esortare gli elettori a guardarsi dai soliti calderoni politici nei quali hanno guazzato gli artefici dello scioglimento per mafia del Comune di Vittoria.
Pe la città di Vittoria, serve, secondo Peppe Nicastro, una alleanza seria di centro sinistra, lontana dalle strategie di Lega e di Fratelli d’Italia che vorrebbero riportare al potere il vecchio sistema.

Questa il testo integrale della nota del segretario cittadino del PD di Vittoria:

“In merito all’attuale situazione politica della Città di Vittoria, il Partito Democratico intende continuare ad occuparsi delle problematiche inerenti la Città, incontrando i Cittadini come già fatto recentemente nei quartieri tra la gente e soprattutto intende incontrare coloro i quali vorranno occuparsi di buona e sana politica senza preclusioni e pregiudizi.
Noi crediamo che la Città di Vittoria non ha bisogno di nessun calderone politico privo di identità, per essere governata.
La nostra amata Città non può permettersi il rischio di essere nuovamente mal governata dagli stessi gruppi di potere che si organizzano in maniera trasversale per prendere il potere e togliere la speranza a tanti Giovani e ai tanti Imprenditori Vittoriesi e Scoglittiesi.
La Città ha bisogno di competenza, di serietà, di correttezza, di esperienza in campo amministrativo e di ottima conoscenza della macchina amministrativa.
C’è bisogno semmai di Amministratori competenti e di Politici seri che abbiano le giuste conoscenze in agricoltura, mercati e indotti vari, conoscitori dei problemi legati alla Città, a Scoglitti e alla sua pesca, all’edilizia, al commercio e al turismo.
Serve una vera e propria alleanza seria, che parta del Centro Sinistra, lontano dalla Lega e da Fratelli d’Italia.
La Città ha bisogno dell’unione di quelle forze politiche democratiche, progressiste, riformiste, civiche, sociali, popolari e moderate che si ritrovano e si riconoscono nel perimetro del centro sinistra, in linea con i fabbisogni dei vittoriesi, distanti da ogni forma di pataracchi e calderoni politici furbeschi e fuorvianti, di svariate entità, messi insieme per mettere solamente le mani sulla Città, bloccando il futuro dei Giovani e il presente degli Imprenditori .
Serve dunque un’alleanza che vede a queste tipologie di forze di centro sinistra che intendono condividere un progetto di recupero della Città e della partecipazione alla vita’ democratica, distanti dalla destra, dalla Lega Nord di Salvini e da tutti coloro i quali sono stati gli artefici diretti o indiretti dello scioglimento per mafia del comune di vittoria.”

Ultimi Articoli