Un DDL voluto dall’on.le Ignazio Abbate per istituire i Consigli Comunali dei Giovani

La Regione Siciliana, in attuazione dei principi costituzionali e statutari, al fine di dare concreta applicazione della “Carta europea riveduta della partecipazione dei giovani alla vita locale e regionale”, promuove la partecipazione istituzionale dei giovani alla vita politica e amministrativa delle comunità locali attraverso l’istituzione dei Consigli Comunali dei Giovani.

È stato approvato in Commissione Affari Istituzionali il DDL 608 – 631 contente tutti gli emendamenti a firma del presidente della I Commissione, on. Ignazio Abbate che regolamentano la creazione e la successiva organizzazione dei consigli comunali dei giovani.
Tali organi dovranno essere formati da un numero di studenti pari al numero dei consiglieri comunali previsti per quel Comune.
La partecipazione è riservata agli studenti che frequentano le ultime classi della Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di primo grado.
Essi, tra le varie prerogative, potranno presentare osservazioni e proposte al Consiglio Comunale e alla Giunta anche al fine di adozioni di eventuali atti amministrativi; formulare bozze di interrogazioni consiliari al Sindaco e agli assessori; promuovere sedute congiunte dei Consigli comunali.
Per tale scopo è stato programmato uno stanziamento da 500 mila euro da dividersi tra tutti ci comuni che aderiranno all’iniziativa tramite un trasferimento di parte corrente dall’Assessorato agli Enti Locali.

“L’Assessorato agli Enti Locali istituirà – dichiara l’onorevole Abbate – anche la Rete regionale dei Consigli comunali o metropolitani dei giovani con il compito di svolgere attività di supporto ai Consigli Comunali dei Giovani nonché assistenza tecnica per l’accesso alle opportunità offerte dai programmi comunitari e dagli scambi socioculturali.
In questo intendiamo responsabilizzare i ragazzi fin dalla più tenera età, rendendoli parte del meccanismo burocratico e politico che è alla base della vita quotidiano di ogni Comune.
Per stimolare l’iniziativa abbiamo pensato anche ad una premiazione di tre progetti elaborati dai Consigli Comunali dei Giovani, che si contraddistinguono per originalità e capacità nel promuovere la consapevolezza dell’importanza del ruolo dei ragazzi nel processo decisionale politico.
Ci tenevo particolarmente a questo progetto in cui credo fermamente e per il quale è stata prevista una adeguata copertura finanziaria in modo dai fornire ai Comuni gli strumenti necessari alla promozione, organizzazione e sviluppo di questi organi politici giovanili.
Ringrazio tutti i componenti della commissione e il Governo per aver supportato e votato all’unanimità il Disegno di Legge approvato in Commissione. A breve approderà in Commissione Bilancio per ricevere la copertura finanziaria da parte del Governo”.

Ultimi Articoli