Virtus Kleb Ragusa a San Giorgio sul Legnano: ottima la prestazione, non altrettanto il risultato

La Virtus Kleb protagonista di una buona prestazione al PalaBertelli di San Giorgio sul Legnano ma non riesce a spuntarla dopo una partita tiratissima e molto equilibrata.
Per buona parte dell’incontro, i ragusani hanno imposto il loro gioco, ma nel finale hanno ceduto.
Si presentano all’inizio della partita con le triple di Mastroianni e di Sorrentino, si portano avanti e solo 3 soluzioni dalla distanza permettono a San Giorgio di recuperare e di portarsi, dopo 7 minuti di gioco della prima frazione, in vantaggio sul 16 – 14. Alla prima sirena si chiude, comunque in vantaggio, 19-21.
La seconda frazione è caratterizzata da un grande equilibrio, si va punto a punto, sul 30 pari I padroni di casa tentano un allungo sul 34-30, Ragusa risponde con un parziale di 7 a 0, si chiude con San Giorgio che si riporta avanti sul 38-37.
Al ritorno dal riposo lungo la Sangiorgese tenta di nuovo l’allungo ma prima Chessari, con una tripla e poi Sorrentino, smorzano i tentativi. Un tecnico al capitano ibleo sembra abbattere psicologicamente i ragusani che vanno sul – 6, 49-43, ma è di njovo Sorrentino a conquistare la parità, 52-52, la frazione si chiude con la Virtus ancora in vanatggio di un punto, 53-54.
L’ultimo quarto si apre a velocità elevatissima e a ritmi serrati. Nessuna delle due squadre vuole sfigurare e si corre da una parte all’altra del campo senza risparmiarsi. Chessari e Dushi realizzano punti che mantengono un sostanziale equilibrio in campo. È una lotta a suon di triple tra Sorrentino e Berra che non schioda però il risultato sul tabellone.
Ma il Ragusa non molla e con Mastroianni e Salafia si torna nuovamente in parità (65-65) quando mancano 4 minuti alla fine dell’incontro. Si gioca al cardiopalma al palaBertelli. I nervi si fanno sempre più tesi e i falli cominciano a essere più frequenti.
Ci pensa Dieng a rompere l’equilibrio in campo con un tiro dall’angolo e Picarelli da fuori area realizza portando i suoi a +5 a due minuti dalla sirena finale.
Coach Bocchino chiama velocemente time-out per riorganizzare gli schemi e chiede ai suoi di non perdere lucidità. Sorrentino e Mastroianni provano a forzare la mano sotto le plance ma i locali non si fanno trovare impreparati.
Gli ultimi secondi sono convulsi. Ragusa prova a forzare il passo ma i padroni di casa non si fanno trovare impreparati e cosi il match si chiude con il risultato finale di 79 a 69 per la Sangiorgese Basket.
«Partita combattuta – commenta a fine gara coach Bocchino – quella giocata contro la Sangiorgese. Abbiamo commesso delle ingenuità che ci hanno penalizzato. Finché siamo riusciti ad avere padronanza da un punto di vista tecnico e tattico siamo riusciti a stare avanti ed essere una squadra competitiva che ha creato a loro non poche difficoltà. Però a un certo punto sono emerse le loro individualità che sono state decisive per l’esito del match. Un plauso, però, lo voglio fare ai miei ragazzi che nonostante le avversità sono riusciti a stare costantemente e in maniera impeccabile in partita. Adesso dobbiamo resettare tutto velocemente e concentrarci alla prossima sfida: ci aspetta in casa Torrenova per l’ultima della regular season».

SANGIORGESE BASKET – VIRTUS KLEB RAGUSA: 79 – 69
Parziali: 19-21; 38-37; 53-54

SANGIORGESE BASKET
Codato ne, Bassani ne, Cassiniero, Bianchi 24, Picarelli 27, Dieng 8, Berra 11, Artuso 9, Pisoni ne, Toso ne, Dushi 9, Fragonara.
Coach Quilici

VIRTUS KLEB RAGUSA
Chessari 12, Dinatale ne, Idrissou 4, Ferlito 2, Simon 7, Sorrentino 19, Ianelli ne,
Canzonieri 4, Kitsing, Iurato 2, Salafia 4, Mastroianni 15
Coach Bocchino

Arbitri: Rezzoagli – Curreli

Ultimi Articoli