“GIRA-SOLI” con Alice Sgroi diretta da Giovanni Arezzo al Teatro Badia di Ragusa

Una grande e terribile storia di solitudine e amore, venerdì sera, per la rassegna “Teatro di relazione”

Continuano gli appuntamenti con il Teatro di relazione nel contesto del cartellone invernale promosso dal Teatro Badia di Ragusa.

Venerdì 6 marzo, alle 21, la rassegna propone Gira-soli di Giovanni Arezzo e Alice Sgroi.

Dopo essersi uccisa nel tentativo di liberarsi delle sue ossessioni, Sarah – non-morta che si trova in un non-luogo definito solo dallo scorrere del tempo – si ritrova a dover fare i conti con i suoi mostri, perseguitata dai pensieri che sono stati causa del suo stesso suicidio.
Fra ricordi, visioni, deliri e danze, Gira-soli rappresenta un viaggio intimo fra le riflessioni di una donna appassionata e fragile, tanto in grado di dare amore quanto desiderosa di riceverne, a mezza strada fra dannazione e salvezza, e che si ritrova costretta a dover decidere il suo destino anche dopo la morte.
Una grande e terribile storia di solitudine e amore. Un amore “matto e disperatissimo”.
L’amore è in grado di dare la vita, ma anche di toglierla, di guarire le ferite dell’anima o di colpirla a morte.
È questo amore estremo, disumano, a rappresentare la goccia di veleno che, in tale gioco teatrale, fa “traboccare il vaso” già colmo di disagio e lacrime di Sarah.
Sarah è Sarah M., un’attrice di teatro non più giovanissima che soffre di depressione e disturbi della personalità, e che, dopo vari ricoveri coatti, decide di togliersi la vita impiccandosi nel bagno di casa sua nel corso dell’ennesima, insopportabile notte di solitudine, resa ancor più atroce da una straziante lettera di (non) amore, ricevuta poche ore avanti.
In scena Alice Sgroi diretta da Giovanni Arezzo. Un appuntamento speciale da non perdere.
Per info e prenotazioni 333.4183893 anche tramite WhatsApp. Il biglietto d’ingresso è di 10 euro.

Ultimi Articoli